CONFERENZA BORUSSIA – Klopp: “Non sono imbattibili”. Hummels: “Sfrutteremo il fattore stadio”

CONFERENZA BORUSSIA – Klopp: “Non sono imbattibili”. Hummels: “Sfrutteremo il fattore stadio”

Ora spazio alle domande per Klopp. Come avete preparato la gara. “È una bella sfida, dobbiamo battere una formazione italiana a cui basta un pareggio. Dobbiamo essere pronti a tutto quello che fa anche la magia del calcio, ma dovremo mantenere la calma. I gol all’andata sono arrivati su contropiedi.…

Ora spazio alle domande per Klopp. Come avete preparato la gara. “È una bella sfida, dobbiamo battere una formazione italiana a cui basta un pareggio. Dobbiamo essere pronti a tutto quello che fa anche la magia del calcio, ma dovremo mantenere la calma. I gol all’andata sono arrivati su contropiedi. La Juve è molto intelligente ma non è imbattibile. Dobbiamo fare almeno una buonissima gara su due. Se non lo facciamo con ragione con continueremo”. Questa Juve è molto fallosa. “Ricordo solo una situazione sfortunata all’andata, ma poi non ho visto tanti falli. Non è stata una gara aggressiva e se dovesse esserci sarà l’arbitro a dover intervenire. La Juve gioca a calcio”. 

 

Gara speciale. “Non ho desideri, dobbiamo far diventare la nostra voglia realtà. Il ricordo del 1997 è dello ma domani non servirà. Tutto è pronto e dipende da noi. Vogliamo creare una bella simbiosi tra noi e i tifosi. L’abbiamo dimostrato con lo Shalke, sappiamo come essere pericolosi, come essere decisivie e avere le conclusioni giuste. La Juventus cercherà di opporre resistenza e cercherà di lottare con le sue armi. Basta l’1-0 e non subire gol, questa sarà una grande sfida. Se ne incassiamo uno non sarà finita”.

Gli italiani sono maestri di tattica? Come si spiega che la Juve ha 14 punti sulla Roma ma è paragonabile a una squadra di metà classifica della Bundesliga? “È caduta tanto in basso la fiducia italiana per il suo calcio? Non abbiamo mai considerato la Juventus cosi. È una grande espressione di forza il fatto di avere 14 punti e la regolarità con lui li ha accumulati. Il gioco convince anche se le vittorie non sono sempre con grandi gol. Il bello del calcio è che il passato non conta perché basta un momento per cambiare tutto. Conosciamo bene le sue qualità ma abbiamo dimostato qualcosa di buono all’andata e lo riprodurremo domani. Così da creare brividi”.

Ore 18.30 – Si comincia con Hummels. Che pericoli ci sono nella rimonta. “Prepariamo la gara come una gara di Bundesliga. Sappiamo che lo 0-0 non basta. Non avremo un approccio particolarmenre pericoloso. Non possiamo sbilanciamoci in attacco. L’1-0 può bastara, cerchiamo di evitare i contropiedi, stiamo facendo meglio dalla sosta invernale”.

Il fattore campo ha importanza? “È bello sfruttare in questo sport quello che può essere considerato come un vantaggio. Cercheremo di far sì che fino dal 1′ la gente stia con noi, che ci incoraggino. Abbiamo una certa forza casalinga, cercheremo di portare entusiasmo. La Juve cercherà di fare tutta un’altra cosa”.

All’andata falli duri. Stessa musica domani? “Non mi aspetto questo, anche all’andata è stata una gara normale. Non ci sono stati eccessi e non è neanche la reputazione della Juve. Cercheremo di dettare noi la nostra legge. Mi aspetto partita normale e corretta”.

Siete stati senza gol ultimamente. “Il primo passo sarà sfruttare le opportunità. Non abbiamo creato tanto è vero, trovandoci sulla trequarti dobbiamo sparare in porta. Ci sono tiri che vengono deviati poi, con fortuna o senza dobbiamo essere determinati e cercare le conclusioni. Abbiamo molto giocatori offensivi e avremo sicuramente più opportunita”.

Il pericolo principale? “All’andata hanno dimostrato di poter mettere in avanti bene gli attaccanti dalla difesa. Tevez e Morata sono un duo pericoloso. Quest ultimo è cresciuto rispetto al Real. La qualità ce l’hanno anche a centrocampo. Ho visto 25 video di Pogba che ha sparato in porta, sappiamo quali sono le loro forze ma cercheremo di limitarle al massimo”.

Cosa dirai ai tuoi compagni? “Il pre partita lo fa sempre il nostro allenatore. Abbiamo gente con grandi personalità che può parlare al gruppo, ma non so se sia necessario un discorso perché la motivazione è già al massimo”. (TMW)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy