CONFERENZA BARCA – Luis Enrique, Neymar e Piqué

CONFERENZA BARCA – Luis Enrique, Neymar e Piqué

BERLINO – Ecco la conferenza stampa di presentazione alla finale contro la Juventus da parte del Barcellona. Prenderanno la parola il tecnico Luis Enrique, Pique e NeymarParla Piqué: ” Siamo preparati per la finale e cercheremo di creare occasioni controllando il gioco. La difesa non sono solo i difensori, i…

BERLINO – Ecco la conferenza stampa di presentazione alla finale contro la Juventus da parte del Barcellona. Prenderanno la parola il tecnico Luis Enrique, Pique e Neymar

Parla Piqué: ” Siamo preparati per la finale e cercheremo di creare occasioni controllando il gioco. La difesa non sono solo i difensori, i primi sono gli attaccanti. Quest’anno la squadra è ben composta, abbiamo attaccanti e centrocampisti che ci aiutano e fanno pressing ed è più facile giocare così. Anche i numeri lo dicono. E’ una delle ragioni per cui siamo arrivati in finale e per cui siamo campioni di Spagna. Se vinceremo entreremo nella storia ma anche la doppietta sarebbe un risultato magnifico. Ci mancano 90′ per arrivare alla perfezione e ci proveremo”. 

 

GUARDIOLA – “Non so se giochiamo meglio o peggio ma la cosa che conta è essere di nuovo in finale. Odio i confronti, come l’anno scorso. Siamo una squadra diversa. Ognuno può avere un’opinione diversa però abbiamo vinto campionato e coppa e siamo in finale di Champions League. Concentriamoci sulla partita mantenendo il gioco e avremo molte probabilità di vincere”.

RIPARTENZE JUVE – “Dovremo stare attenti a loro che sfrutteranno la velocità nelle ripartenze, non solo con Morata”.

TER STEGEN – “Ter Stegen è un portiere molto giovane ed è una sicurezza tra i pali”.

Prende la parola Neymar: “E’ difficile essere favoriti in una finale di calcio, le due squadre hanno giocatori di qualità e sono solo 90 minuti per dimostrare il nostro gioco. E’ chiaro che vogliamo vincere. La Juventus è una grandissima squadra, non è arrivata fin qui per caso e sarà una grande partita, difficile. Buffon è una grande portiere della storia del calcio, lo conoscevo da quando giocavo alla playstation, sarei felice di segnargli un gol”.

GOL IN FINALE -“Ho sognato a lungo questo momento e spero di poterlo realizzare per la mia squadra ma l’importante è diventare campioni”.

FINALI – “Si ho giocato tantissime finali ma penso che questa sia la più importante della mia vita, per questo farò di tutto per uscirne vincitore. Sto vivendo il sogno di quando ero bambino e avevo 6-7 anni”.

FAVORITI – “Nel calcio tutto è possibile, non c’è un migliore in una finale. Ci sarà chi giocherà meglio e chi sarà vincitore. Noi faremo di tutto per vincere”.

TRIDENTE – “Messi e Suarez sono giocatori di grande qualità e la cosa principale dell’intesa è l’amicizia che c’è in campo e fuori e per questo ci escono bene le azioni e spero domani, a stagione finita, di uscire dal campo con loro da vincitori”.

CILIEGINA – “E’ difficile parlare ora di vittoria, questo è forse il momento migliore della mia vita e domani spero di poter dare un bacio a questa coppa”.

Dopo Piqué e Neymar spazio a Luis Enrique, tecnico ‘Blaugrana‘ artefice di questo splendido Barcellona 2014/2015: “So che i tifosi ci hanno seguito tutta la stagione. Senza dubbio il processo di una stagione sia un’evoluzione e questa è la mia prima annata da allenatore del Barcellona ma siamo dove eravamo essere: due titoli e la possibilità di vincere il terzo. Affrontiamo la partita con speranza, cercando di essere superiori agli avversari per ottenere un buon risultato”.

CENTROCAMPO – “Il centrocampo è sempre una delle parti più importanti del gioco, sia offensivo che difensivo. Sarebbe già importante dominare le due aree ma penseremo semplicemente a giocare la partita che ci interessa: giocare la palla ed essere pericolosi, minimizzando gli attacchi avversari”.

EUFORIA – “C’è e dura da molti mesi anche da parte dei tifosi ma noi siamo professionisti e pensiamo ad affrontare la gara con la massima serietà. Ci vuole interpretazione di gioco, avere una buona giornata per superare un avversario di tale portata”.

PARTITA – “Terremo palla più della Juventus ma avremo difficoltà. Non sarò uno scontro di stili perché anche loro tengono al possesso palla per dominare. Hanno molte risorse e stanno nella nostra situazione: possono fare la tripletta”. (calciomercato.it)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy