CONFERENZA ALLEGRI: “Testa alla Fiorentina, meglio arrivare alla Champions con una vittoria. Domani gioca Tevez. Scudetto? Siamo legati alla Lazio

CONFERENZA ALLEGRI: “Testa alla Fiorentina, meglio arrivare alla Champions con una vittoria. Domani gioca Tevez. Scudetto? Siamo legati alla Lazio

TORINO – Pochi minuti fa, a Vinovo, è andata in scena la classica conferenza stampa di presentazione del match che vedrà la Juventus impegnata tra le mura amiche contro al Fiorentina. Ecco le dichiarazioni di Allegri: Che atteggiamento si aspetta dalla Fiorentina “L’Atteggiamento di una squadra che vuole riscattarsi dopo…

TORINO – Pochi minuti fa, a Vinovo, è andata in scena la classica conferenza stampa di presentazione del match che vedrà la Juventus impegnata tra le mura amiche contro al Fiorentina. Ecco le dichiarazioni di Allegri:

Che atteggiamento si aspetta dalla Fiorentina

“L’Atteggiamento di una squadra che vuole riscattarsi dopo tre sconfitte. Sta facendo bene in campionato anche se i risultati delle ultime partite non sono positivi. Sta facendo bene in Europa League. La Fiorentina è una squadra tecnica, difficile da affrontare, noi dobbiamo tornare a conquistare i 3 punti”.

 Dopo Parma avevi detto che non era vero che la testa era altrove, ma prima la Juventus aveva subito una sconfitta in 29 partite, adesso due in sole 3…

“Nel calcio puo succedere anche questo. Le due prestazioni sono diverse, con il Torino bella partita, forse una delle migliori delle ultime fatte ma il risultato non rispecchia l’andamento della gara. Siamo ancora concentrati sul campionato perché mancano 4 punti alla matematica. Le partite della Champions sono le più importanti ma abbiamo anche una finale di coppa italia  quindi dobbiamo continuare a lavorare nel migliore dei modi su tutti i fronti”. 

 

 

Domani ti aspetti di vincere lo scudetto? Pensi che i giocatori stiano pensando di più al Real piuttosto che alla Fiorentina?

“Giochiamo una partita per volta e sono sicuro che i giocatori sono concentrati sulla gara contro la Fiorentina, anche perché lavorare con le sconfitte sulle spalle è più difficile, quindi importantissimo arrivare alla sfida di Champions al meglio. Domani mi aspetto una bella prestazione e poi dopo vedremo, ma non è detto, siamo legati al risultato della Lazio”. 

 

 

Come sta Tevez? 

“Tevez sta bene, domani sarà titolare, per il resto non ho ancora deciso nulla. Domani mattina valuterò le condizioni di tutti”.

Bonucci ha detto sullo scudetto, meglio vincerlo il prima possibile. Anche lei la pensa così? 

“Ovviamente la penso così, ma intanto pensiamo a giocare, poi vediamo il risultato della Lazio”. 

Incide di più l’avversario che stai incontrando o chi hai a disposizione?

“Diciamo che sono più importanti i miei uomini. Ce ne sono alcuni che hanno giocato un’infinità di partite. Se ho a disposizione tutti posso giocare in un modo, altrimenti mi devo adeguare”. 

Proprio per questo motivo ci aspettavamo un 3-5-2 contro il Torino.

“Noi volevamo andare in vantaggio e poi gestire la partita. Ci eravamo riusciti ma poi abbiamo preso due gol da mollaccioni. Gol presi potevano essere evitabili, segno che dobbiamo continuare il nostro processo di crescita. Molti giocatori sono giovani, quindi credo che queste partite servano anche a loro per capire che quando si gioca lo si fa sempre per vincere, e quindi l’abitudine rispetto ad una squadra piccola è diversa. Domenica sono stati criticati gli attaccanti ma Morata, per essere al primo anno in Italia, 22 anni, ha fatto un grande campionato”. 

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy