ALLEGRI: “La squalifica? Pensavo fosse uno scherzo…”

ALLEGRI: “La squalifica? Pensavo fosse uno scherzo…”

In conferenza stampa prima di Cagliari – Juventus è intervenuto Massimiliano Allegri, mister juventino: «Con la Fiorentina il Cagliari ha creato molto, hanno avuto molte occasioni. E’ una squadra difficile da affrontare, servirà una buona prestazione come contro laSampdoria, gara nella quale purtroppo non siamo riusciti a vincere. Abbiamo avuto…

In conferenza stampa prima di Cagliari – Juventus è intervenuto Massimiliano Allegri, mister juventino: «Con la Fiorentina il Cagliari ha creato molto, hanno avuto molte occasioni. E’ una squadra difficile da affrontare, servirà una buona prestazione come contro laSampdoria, gara nella quale purtroppo non siamo riusciti a vincere. Abbiamo avuto occasioni importanti ma non siamo stati bravi a sfruttarle al meglio, domani attraverso il gioco dobbiamo tornare al gol».

 

GIALLI – Allegri ha continuato: «Dall’incontro di ieri è venuto fuori che ci sarà una collaborazione con il ct della nazionale, ma credo sia normale. L’incontro è stato positivo. Non è normale andare a giocare una partita a Cagliari domani e sperare di non prendere cartellini gialli, è penalizzante sia per noi che per il Napoli. Sono rimasto sorpreso dalla squalifica, c’è una bella differenza tra un insulto e un’imprecazione, il mio comportamento verso gli arbitri è sempre pacato».

DOMANI – Ancora Allegri: «Per adesso la partita più importante è quella di domani, non penso ai gialli ma se il regolamento è questo purtroppo bisogna seguirne le conseguenze. Vedremo dopo la partita di domani come agire. Il Cagliari gioca sempre per far gol, verrà fuori di sicuro una bella partita. Abbiamo cambiato sistema di gioco e chiedo cose diverse ai centrocampisti rispetto a quello che erano abituati a fare, vale anche per Vidal».

SQUALIFICA – L’allenatore della Juventus ha proseguito: «Sulla squalifica di Garcia non posso e non devo dire niente. Sulla mia invece pensavo fosse uno scherzo quando mi hanno avvisato. Conte? Non ho avuto rapporti stretti o intimi per dire se è permaloso o meno, ieri è stato un confronto normale con un normale scambio di idee. Sono contento quando i giocatori vanno in nazionale e fanno bene, perché la nazionale è un bene di tutti». (calcionews24.com)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy