CONFERENZA ALLEGRI: “La finale di Champions League ce la siamo meritata”

CONFERENZA ALLEGRI: “La finale di Champions League ce la siamo meritata”

Ultima conferenza stampa pre campionato della stagione per Massimiliano Allegri. Domani la Juventus chiuderà il suo campionato a Verona. Queste le dichirazioni del tecnico da Vinovo. “Oggi vorrei iniziare ricordando quello che è successo 30 anni fa in una tragica serata, una pagina nera dello sport mondiale e della Juventus.…

Ultima conferenza stampa pre campionato della stagione per Massimiliano Allegri. Domani la Juventus chiuderà il suo campionato a Verona. Queste le dichirazioni del tecnico da Vinovo. “Oggi vorrei iniziare ricordando quello che è successo 30 anni fa in una tragica serata, una pagina nera dello sport mondiale e della Juventus. Oggi si deve commemorare le vittime e stringersi attorno ai familiari” comincia così Allegri.

Tornando alla prima conferenza, che partita presenta domani? “È l’ultimo test prima della finale. Non è la juve di Allegri ma una squadra che ha fatto una stagione straordinaria. Ci manca l’ultimo epilogo tra 7 giorni. Ora dobbiamo cercar di mantenere l’attenzione alta e andiamo a Verona con la testa a Verona e non a Berlino”.

Che significato ha questa gara? “La formazione la deciderò oggi, ho molti diffidati domani a rischio Supercoppa. La squadra sta bene, tanti hanno giocato tanto. La finale ha motivazioni diverse”.

 

 

A Barcellona c’è una situazione diversa da qui, vantaggio? “Per noi è normale avere entusiasmo, difficile ripetere una stagione così, più di quanto fatto è difficile. Le problematiche quando giochi una finale passano in secondo piano. Possiamo giocare una grande partita, speriamo che la buona sorte sia dalla nostra”.

Ansia da Messi nella squadra? “Non abbiamo ancora parlato, perché dobbiamo avere l’ansia? Quando giochi queste sfide giochi con grandi giocatori, se siamo arrivati in finale vuol dire che ce lo meritiamo. Dobbiamo essere sereni e giocare con entusiasmo”.

 

 

Bollettino medico? Pogba come sta recuperando? “Barzagli fino a martedì non sapremo. Procede bene ma non so, stanno facendo tutti il massimo. Pogba sta bene, normale dopo la seconda partita a Madrid sia in una buona conduzione, così come stanno anche gli altri”.

Settimana per allenare muscoli o testa? “Deve essere una settima come le altre. Cambia la posta in palio. Non si deve stare 24 ore su 24 a pensarci. È talmente un evento straordinario che l’adrenalina che avremo non ci dovrà togliere serenità”.

Tevez giocherà? “Si, non ha giocato neanche sabato scorso. Avrà la possibilità di agganciare e superare Toni, anche se dovrebbero vincere tutti e due la classifica cannonieri”.

Juve superiore in difesa al Barcelona? “Si affrontano due squadre con caratteristiche diverse, dobbiamo essere come siamo stati col Real se non di più. È una gara secca, ma ora non serve parlare del Barcelona. Domenica riposeranno i ragazzi e riprenderemo lunedì per preparare la settimana”.

È cambiato qualcosa dalla tragedia dell’Heysel? Commento sul caos Fifa? “Prima di dare giudizi bisogna aspettare, io sono un uomo di campo. Qualcosa è stato fatto da quel giorno ma non abbastanza. Per avere la tranquillità di andare allo stadio tutti devono migliorare, essere positivi e lavorare. Il calcio come lo sport è uno spettacolo da vivere senza violenza”.

Dybala? “È un potenziale grande giocatore, mi piace molto. Non abbiamo ancora parlato”. tuttomercatoweb.com

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy