CONFERENZA ALLEGRI: “Gara difficile, ma vogliamo vincerle tutte”

CONFERENZA ALLEGRI: “Gara difficile, ma vogliamo vincerle tutte”

A poco meno di 24 ore dal fischio di inizio del lunch match domenicale, ecco alcune delle principali dichiarazioni della conferenza stampa di Allegri per Juventus Sampdoria. Il tecnico bianconero ha speso parole di grande elogio per la squadra doriana: “È formata da buoni giocatori, ottimi giocatori, con un allenatore…

A poco meno di 24 ore dal fischio di inizio del lunch match domenicale, ecco alcune delle principali dichiarazioni della conferenza stampa di Allegri per Juventus Sampdoria. Il tecnico bianconero ha speso parole di grande elogio per la squadra doriana: “È formata da buoni giocatori, ottimi giocatori, con un allenatore che sta dimostrando il suo valore, che ha portato soprattutto grande entusiasmo, è una squadra che gioca discretamente bene, è difficile fargli gol, sono molto bravi sui calci da fermo e quindi domani per noi sarà una partita difficile, soprattutto perchè le partite a mezzogiorno e mezzo sono sempre partite un po’ strane. E poi perchè giochiamo contro una squadra che in questo momento non ha niente da perdere, anzi, ha grande entusiasmo come lo abbiamo noi; ha dei giocatori che hanno grande velocità e grande corsa, sono ben organizzati, quindi domani per superarli bisognerà fare una partita di quelle dove non ci dovranno essere sbavature, dobbiamo concedere poche ripartenze e dovremo giocare bene tecnicamente”. Si, ma con quali uomini, viste le tante assenze?:

 

Caceres non è ancora recuperato. Abbiamo perso Storari perchè ha un problema alla schiena, avrà un po’ di giorni di riposo per essere a disposizione poi per Cagliari e Doha. Abbiamo Chiellini fuori per squalifica e poi gli altri che avevamo a disposizione martedì li abbiamo a disposizione domani, con in più Coman, perchè ha avuto un affaticamento dopo la partita di Firenze e martedì non è era disponibile. Per quanto riguarda chi giocherà al posto di Chiellini, giocherà Ogbonna. Caceres non è a disposizione, Marrone nemmeno”Si parla di una possibile coppia d’attacco composta da Llorente e Morata. Allegri spiega le scelte effettuate fino ad ora, scelte che hanno visto Llorente quasi sempre in campo dal primo minuto: “Quando si allena una grande squadra, è normale che in ogni reparto ci debbano essere dei giocatori di grande valore. Anche per competere in tutte le competizioni, perchè oltre alla Champions e al campionato, abbiamo la Coppa Italia e la Supercoppa. E’ impensabile che possano giocare sempre gli stessi per tutto il campionato. Non scordiamoci anche che Morata è un ragazzo di 22 anni che ha grandi qualità, ma è passato dall’essere il ragazzo del Real Madrid a essere un giocatore importante nella Juventus. Viene da un campionato diverso da quello nostro, deve crescere ancora molto, ce l’ha nelle sue qualità che madre natura gli ha dato, però insieme a lui c’è Llorente, c’è Tevez, c’è Giovinco e c’è Coman. E’ normale che ci sia grande competitività davanti, questa è una cosa normale per una grande squadra”. Infine, uno sguardo al futuro: “Mancano 9-10 giorni alla sosta e abbiamo delle partite molto importanti. A iniziare da domani: innanzitutto domani è l’ultima partita dell’anno che giochiamo davanti al nostro pubblico e quindi dobbiamo fare bene e vincere, sapendo che non sarà facile. Poi avremo la partita di Cagliari dove troveremo sicuramente una squadra agguerrita perchè in lotta per la permanenza in Serie A. E c’è poi l’obiettivo della Supercoppa e dobbiamo cercare di raggiungerlo. Quindi credo che i cali di tensione non ci debbano essere. E’ normale che al raggiungimento dell’obiettivo ci può essere un giorno, barra due, dove ti puoi un attimino rilassare, ma abbiamo avuto due giorni per preparare la partita. Questa squadra è molto matura nel capire i momenti e soprattutto l’importanza di questo momento che è un momento importante, perchè altrimenti rischiamo di buttare tutto quello che abbiamo fatto di buono finora”. Solo un accenno sulla Roma: “non ho nessun motivo di parlare nuovamente di Juventus Roma, perchè poi è una partita che è stata giocata due mesi fa. C’è tutto un campionato davanti e credo che alla fine in campionato quella che arriverà prima sarà la più forte” e prova a spegnere nuovamente le polemiche che il tecnico giallorosso Garcia continua ad alimentare dalla Capitale… (http://news.superscommesse.it/)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy