COMMENTO – Il record può attendere la festa no

COMMENTO – Il record può attendere la festa no

TORINO -In uno J-Stadium tutto grmito c’è già aria di festa scudetto. Se ne accorge subito Storari che, dopo una cavalcata delle Valchirie di Ibarbo, concede all’ attaccante del Cagliari la gioia del goldopo quindici minuti, con tanto di bottiglia di vino in regalo. Con la testa già alla festa,…

di redazionejuvenews

TORINO –In uno J-Stadium tutto grmito c’è già aria di festa scudetto. Se ne accorge subito Storari che, dopo una cavalcata delle Valchirie di Ibarbo, concede all’ attaccante del Cagliari la gioia del goldopo quindici minuti, con tanto di bottiglia di vino in regalo. Con la testa già alla festa, ci prova Giovinco da calcio piazzato a risvegliare la sua squadra ma il pallone tocca la traversa e torna in gioco.Lo stadio è tripudio di bandierine bianche rosse e verdi a ribadire lo scudetto numero trentuno- sul numero ancora non c’è precisione, la stessa società glissa, evitando di mettere il tricolore. il solito cannibale Vucinic mette tutto sul binario giusto e rimette le cose in chiaro, a ribadire chi è la squadra Campione d’ Italia con un gol a porta vuota dopo una sponda del solito Vidal.La partita finisce, il record di Capello è solo un miraggio,ora c’è uno scudetto da festeggiare. La Juve è tornata inchinatevi tutti ai suoi piedi.

Juvenews.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy