Chiellini: “Sta iniziando un nuovo ciclo per la nazionale”. Poi difende Conte: “Non merita tutto questo”

Chiellini: “Sta iniziando un nuovo ciclo per la nazionale”. Poi difende Conte: “Non merita tutto questo”

SOFIA – Chiellini sta con Conte. Il difensore dell’Italia chiede di stare al fianco della Nazionale e del Ct, dopo il pari a Sofia con la Bulgaria: “Possiamo dire che è stata una vigilia tormentata – dice Chiellini ai microfoni della Rai – a mio parere questo allenatore e questa…

SOFIA – Chiellini sta con Conte. Il difensore dell’Italia chiede di stare al fianco della Nazionale e del Ct, dopo il pari a Sofia con la Bulgaria: “Possiamo dire che è stata una vigilia tormentata – dice Chiellini ai microfoni della Rai – a mio parere questo allenatore e questa squadra non si meritano questa situazione, e credo che da parte di tutti, dei media, delle istituzioni, debba essere tutelata questa Nazionale, non creando sempre polemiche, ma aiutandola a crescere. Io ho fatto un percorso di cinque anni (con la Juve, ndr) in cui sono tornato a vincere ma dopo un percorso in cui c’è stato il lavoro e l’aiuto da parte di tutti. Questo gruppo deve crescere, deve lavorare, sta iniziando un nuovo ciclo, ci sono tanti giocatori diversi”.

 

IN DIFESA DI CONTE – Il blocco juventino fa quadrato intorno a Conte? “Noi facciamo quadrato intorno alla nazionale, il mister fa parte di noi, è il nostro capitano in primis è l’uomo che è riuscito a cambiare la storia della Juve dopo due anni negativi e può farlo anche in Nazionale, però ha bisogno come noi di avere l’appoggio dall’esterno, dai media, dalle istituzioni. Qualsiasi strascico che ci può essere stato va messo da parte per il bene comune, che è il calcio italiano che deve trovare ad alti livelli. A livello di club miglioramenti ci sono stati e si sono visti, ora è il momento di farlo anche con la Nazionale”.

EMOZIONE EDER –È una gioia molto grande. Sono contento di aver aiutato i compagni. Questo è un campo difficile e qui l’Italia ha sempre fatto fatica. Dopo il pareggio abbiamo avuto anche le occasioni per vincere”. È un Eder felice quello che, intervistato di RaiSport dopo la fine di Bulgaria-Italia, match in cui ha esordito in azzurro segnando il gol del 2-2, commenta il risultato di Sofia. “Sono felice per il mio esordio – dice ancora l’italo-brasiliano -, Conte ha avuto fiducia e ho segnato un gol con una maglia importante. Le polemiche sugli oriundi? Mi dispiace per quello che è stato scritto e per le parole di Mancini. Lo rispetto e rispetto la sua opinione, ma è una polemica inutile perché ognuno la pensa come vuole. Questa maglia non è un ripiego. È difficile restare in questo gruppo, che mi ha accolto veramente bene. Spero di conquistare altro spazio qui in azzurro”.

CONVOCATO SANTON – C’è anche Davide Santon nella nazionale italiana che, dopo la gara pareggiata con la Bulgaria, martedì sera torna in campo a Torino nell’amichevole con l’Inghilterra. Il difensore dell’Inter è stato infatti convocato dal ct azzurro e si aggrega al gruppo per il test in programma allo Juventus Stadium. (tuttosport)

 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy