CHAMPIONS- Non per soldi, ma per denaro…

CHAMPIONS- Non per soldi, ma per denaro…

Torino- La sfida di stasera qualora alla Juve dovesse riuscire l’impresa, non colmerà comunque il divario, non tecnico, tra le due squadre. Di sicura buttare fuori i tedeschi avrebbe un ritorno economico immediato: 8-10 milioni di euro. Inoltre gli incassi dello Juventus Stadium che significherebbe altri 3 milioni circa di…

Torino- La sfida di stasera qualora alla Juve dovesse riuscire l’impresa, non colmerà comunque il divario, non tecnico, tra le due squadre.

Di sicura buttare fuori i tedeschi avrebbe un ritorno economico immediato: 8-10 milioni di euro.

Inoltre gli incassi dello Juventus Stadium che significherebbe altri 3 milioni circa di euro, per la semifinale.

Soldi, tanti soldi. Ma la distanza tra il Bayern e la società bianconera resta enorme. In parte è stata descritta da Conte stesso.

Ma basta dare un’occhiata alla differenza dei bilanci dei due club.

Il Bayern ha chiuso il 2011/12 con un attivo di 11,1 milioni.

La Juve pure con il nuovo impianto e con la vittoria dello scudetto ha chiuso con un saldo negativo di 49 circa.

La differenza la fanno sia lo stadio, l’Allianz Arena è una macchina da soldi sia per gli sponsor.

Ecco perchè il divario comunque vada stasera, resterà inalterato. Ma la strada intrapresa dalla Juve è quella giusta per colmare il gap che le società italiane, tutte, hanno nei confronti delle più virtuose società europee.

La Juve e l’Italia tutta, calcistica, ha il dovere di seminare bene per il futuro.

 

juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy