Champions League 2014-2015: tutte le qualificate.

Champions League 2014-2015: tutte le qualificate.

La Champions League che verrà. Il quadro è completo, manca solo qualche piccolo tassello ma le grandi ci sono già. Tutte. Da chi è già ai gruppi ai play-off, dal terzo turno di qualificazione sino ai primi passi della rincorsa all’Europa con le orecchie grandi che verrà. Tre le italiane:…

La Champions League che verrà. Il quadro è completo, manca solo qualche piccolo tassello ma le grandi ci sono già. Tutte. Da chi è già ai gruppi ai play-off, dal terzo turno di qualificazione sino ai primi passi della rincorsa all’Europa con le orecchie grandi che verrà. Tre le italiane: Juventus e Roma ai gironi, Napoli al play-off round.

Fase a gruppi: Per la Spagna, ci sono Atletico Madrid, Barcellona e Real Madrid. Per l’Inghilterra, Manchester City, Liverpool e Chelsea. Bayern Monaco, Borussia Dortmund e Schalke 04 per la Germania, le italiane Juventus e Roma, per il Portogallo ci sono Benfica e Sporting Lisbona. PSG e Monaco sono le due francesi ai gironi, per l’Ucraina c’è lo Shakhtar Donetsk. Per la Russia ci sono i campioni del CSKA Mosca, per l’Olanda c’è l’Ajax, completano Anderlecht per il Belgio, Olympiacos per la Grecia e Basilea per la Svizzera. Poi il Galatasaray che, forte della squalifica dalle coppe europee del Fenerbahçe campione, va diretto ai gironi.

Play-off Round: Spagna, Italia, Inghilterra, Germania e Portogallo. Cinque hanno conquistato il turno pre-gironi: Athletic Bilbao, Arsenal, Bayer Leverkusen, Napoli e Porto.

Terzo turno di qualificazione. AEL Limassol e APOEL per Cipro: solo da decidere chi sarà la prima in campionato, ma le qualificate sono decise. Poi i danesi dell’AaB, gli austriaci del Red Bull Salisburgo, i francesi del Lille. L’Ucraina con il Dnipro Dnipropetrovsk, i russi dello Zenit e gli olandesi del Feyenoord. Poi i terzi in turchia del Besiktas, il Copenhagen per la Danimarca, il Panathinaikos per la Grecia, il Grasshoppers per la Svizzera e lo Standard Liegi per il Belgio.

Secondo turno di qualificazione: mancano solo i campioni di Ungheria e Montenegro. Poi la lista è lunga: Sparta Praga, Steaua Bucarest, Maccabi Tel Aviv, BATE Borisov, Legia Varsavia, Dinamo Zagabria, Malmo FF, Celtic Glasgow, Stella Rossa Belgrado, Slovan Bratislava, Stromsgodset, Ludogorets Razgrad, Maribor, Dinamo Tbilisi, Qarabag, HJK, Zrinjski Mostar, Sheriff Tiraspol, St Patrick’s Athletic, Zalgiris Vilnius, Aktobe, Ventspils, KR, Rabotnicki, Skenderbeu Korçe, Valletta, F91 Dudelange, Cliftonville e The New Saints.

Primo turno di qualificazione: in sei partono dall’inizio nella corsa verso un sogno. Gli estoni del Levadia Tallin, gli armeni del Banants, l’HB per le Far Oer, La Fiorita per San Marino, l’FC Santa Coloma per Andorra e per la prima volta anche Gibilterra con il Lincoln Red Imps. (TMW)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy