CHAMPIONS – Non sarà solo Juve – Gala

CHAMPIONS – Non sarà solo Juve – Gala

TORINO – Ancora tu? Ma non dovevamo vederci più… Domanda inutile, risposta scontata: perché Felipe Melo , a quanto pare, è destinato a tornare, e tornare, e tornare a far capolino sul cammino della Juventus in maniera costante. Che sia per ridiscutere il suo futuro alla fine di un prestito:…

TORINO – Ancora tu? Ma non dovevamo vederci più… Domanda inutile, risposta scontata: perché Felipe Melo , a quanto pare, è destinato a tornare, e tornare, e tornare a far capolino sul cammino della Juventus in maniera costante. Che sia per ridiscutere il suo futuro alla fine di un prestito: come accaduto puntualmente ogni giugno che il calciomercato ha mandato in terra dal 2011 in poi (ma non accadrà più); che sia invece per provare a contendere ai bianconeri la qualificazione agli ottavi di Champions League. Come, appunto, accadrà domani sera allo Stadium. 

MELO RICORDO – E pensare che il brasiliano era arrivato a Torino con l’aura del salvatore della patria, del grande campione in grado di far svoltare. Correva l’anno 2009, primavera/estate. Il poi presidente, dg e ad Jean Claude Blanc e il ds Alessio Secco stavano allestendo una nuova, romboidale, bailada Juventus da affidare a Ciro Ferrara : Diego trequartista, Felipe Melo regista davanti alla difesa. «Se prendiamo questo, vinciamo lo scudetto», si argomentava durante il viaggio che avrebbe portato i vertici juventini ad incontrare i colleghi viola. Viaggio che sarebbe poi andato a buon fine, a differenza invece dei propositi scudetto… 

MELO GRANO – Non erano in molti a pensare che la Juventus potesse davvero riuscire nell’impresa di strappare il duttile centrocampista – bravo in fase di interdizione quanto in fase di impostazione di gioco, si diceva – addirittura alla Fiorentina, nemica odiatissima. I tifosi viola erano pronti a scendere in piazza, i dirigenti decisi a non scontare neppure un euro rispetto alla clausola di rescissione fissata sul contratto: 25 milioni tondi, prendere o lasciare. Tanto, tanto grano… Blanc e Secco presero, il giocatore. E lasciarono, anche: tutti i 25 milioni. La somma più alta spesa dalla Juve negli ultimi 10 anni. 

Tuttosport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy