Caos e paura in Piazza San Carlo: cede una ringhiera, 200 feriti, due gravi: “Sembrava l’Heysel”

Caos e paura in Piazza San Carlo: cede una ringhiera, 200 feriti, due gravi: “Sembrava l’Heysel”

Alcuni testimoni hanno parlato di un ragazzo che avrebbe “pensato” a questo scherzo stupido

AGGIORNAMENTO 22.50 – Cresce il numero dei feriti, con le forze dell’ordine che hanno aggiornato il bollettino: “Almeno duecento persone hanno avuto bisogno di assistenza medica, due sono i codici rossi”.

TORINO – “Un ragazzo ha lanciato un petardo dicendo che era una bomba – racconta un testimone ai microfoni di Rainews24 -, all’improvviso mi sono ritrovato giù per terra”. Questo sarebbe stato il primo episodio ad Piazza San Carlo poco dopo il gol del 3-1 del Real Madrid, con i tifosi che hanno vissuto attimi di panico. Fortunatamente non ci sono stati feriti gravi, anche se diverse persone scappate sono inciampate e hanno riportato delle ferite, anche dovute ai tanti vetri che si trovavano per terra. Successivamente però ha ceduto una ringhiera e i primi bollettini parlano di circa 40 feriti, anche se fortunatamente nessuno in maniera grave. “Ho sentito un botto e poi sono scappato, ero un po’ più avanti rispetto alla statua del cavallo”, racconta un testimone. La situazione è ancora molto confusa in Piazza San Carlo: “Stanno continuando ad arrivare ambulanze – racconta chi è sul posto – ci sono molti ragazzi feriti, qualcuno forse anche grave. Per terra sono rimaste tantissime scarpe e molti zaini. Ci sono sciacalli che ne stanno approfittando, è il caos”. La notizia importante è che non ci sono feriti gravi, ma sicuramente la festa bianconera si è trasformata in caos. “Sono sconvolto, sembrava l’Heysel”: a dirlo è un anziano tifoso della Juventus, ai microfoni dell’Ansa, presente a Piazza San Carlo per assistere alla finale di Champions

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy