Busquets: “Sapete che penso della Juve?”

Busquets: “Sapete che penso della Juve?”

La Juventus ha sorpreso Sergio Busquets. Il cammino dei bianconeri in questa Champions League non è stato facile, alla fine la squadra di Allegri è arrivata alla fine: sabato sera si giocherà la finale di Champions contro il Barcellona, contro Busquets, che ha ripensato a quanto fatto dai bianconeri in…

La Juventus ha sorpreso Sergio Busquets. Il cammino dei bianconeri in questa Champions League non è stato facile, alla fine la squadra di Allegri è arrivata alla fine: sabato sera si giocherà la finale di Champions contro il Barcellona, contro Busquets, che ha ripensato a quanto fatto dai bianconeri in Europa. E Busquets risponde così alla domanda che gli chiede se è sorpreso da questa Juve: «Se ci fossimo visti in settembre avrei detto sì. E anche fino a dicembre nel gruppo ha rischiato. Poi col passare del tempo sì che l’ho vista bene, preparata per arrivare fino in fondo. Quando ha battuto il Madrid pensavo fosse favorita e quando al ritorno il Madrid non ha sfruttato le sue occasioni non ho avuto dubbi. Con le squadre italiane è sempre così: competitive, sanno ciò che vogliono e come ottenerlo. La Juve non è arrivata in finale con un calcio brillante e segnando tanto, ma merita di esserci ed è una squadra compatta, molto difficile da battere. In una finale conta vincere, non lo stile di gioco».

 

TRIPLETE – A Barcellona, così come a Torino, vogliono il Triplete. Ma Busquets non crede che la squadra sia eccessivamente euforica per l’occasione: «Capisco la gente: è normale che sognino dopo che lo scorso anno non abbiamo vinto nulla. Però noi sappiamo quanto è difficile e piacevole vincere, ed è ciò che conta». E Luis Enrique? Le voci del rapporto con Messi potrebbero continuare, ma Busquets esclude tutto: «Falso. Si è voluta dare un’altra dimensione a cose che non ne avevano», afferma lo spagnolo ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. «Non voglio che se ne vada, però non dipende da me. Va considerato che ci sono le elezioni che possono cambiare tutto. Io spero che resti», dice Busquets parlando del tecnico. 

PROGETTO – Busquets elogia poi il progetto blaugrana: «E’ il trionfo di un sistema, di una filosofia, di un gruppo. Statisticamente è bestiale, anche perché qui c’è una squadra come il Madrid che ogni estate spende cifre colossali per prendere i migliori giocatori. Vincere 5 delle ultime 7 Liga, e una l’abbiamo lisciata per un solo gol, è incredibile». E poi, per finire, i complimenti a Pirlo: «Io so quanto si fa fatica a giocare lì e l’altro giorno ho visto una statistica di Madrid-Juve: Pirlo è stato uno di quelli che hanno fatto più chilometri. Corsa che si aggiunge alle sue grandi qualità: organizza, usa i due piedi, impone il ritmo che vuole alla gara. È un giocatore super completo». (calcionews24.com)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy