Bonucci parole d’amore per la Juve

Bonucci parole d’amore per la Juve

Intervistato da Sky Sport il difensore della Juventus Leonardo Bonucci ha parlato a 360° spaziando dalla stagione con la Juventus, agli obiettivi per il 2014 fino al mercato: “Abbiamo ancora qualche giorno di tempo per pensare alla Coppa Italia, ora siamo concentrati sul Cagliari. Quella che giocheremo forse all’Olimpico, perché…

Intervistato da Sky Sport il difensore della Juventus Leonardo Bonucci ha parlato a 360° spaziando dalla stagione con la Juventus, agli obiettivi per il 2014 fino al mercato: “Abbiamo ancora qualche giorno di tempo per pensare alla Coppa Italia, ora siamo concentrati sul Cagliari. Quella che giocheremo forse all’Olimpico, perché ancora non si sa, sarà sicuramente una grande partita, molto interessante, in cui le due squadre che si ritrovano e dove entrambe metteranno in campo le proprie idee. Sarà una bella battaglia. Sono stati pochi minuti, ma emozionanti. Ho esordito nel 2006 con la maglia dell’Inter nello stadio di Cagliari sostituendo Solari e giocando come terzino destro, e mi porterò sempre questo ricordo”.
Sulla sfida di domenica: “Il Cagliari avrà voglia di rivalsa e contro una grande come la Juventus metterà in campo anche qualcosa in più. Hanno delle armi importanti come il contropiede con giocatori come Sau, Ibarbo e Cossu a cui non puoi lasciare il minimo spazio. Servirà massima concentrazione da parte nostra, come avvenuto nelle ultime uscite”.
Sui possibili record della Juventus: “Noi pensiamo solo a scendere in campo e vincere, i record sono una conseguenza”.
Sull’Europa League: “Non dobbiamo fare calcoli, giochiamo gara dopo gara con la massima concentrazione e la voglia di vincere che ci contraddistingue sempre. Abbiamo un obiettivo che è quello di vincere sempre in ogni torneo”.

Sulla crescita personale: “Con Conte sono cresciuto molto. Prepara le gara in ogni minuimo particolare e questo facilita il processo di crescita anche del singolo. Devo molto a lui per quello che mi ha dato in questi anni. Non è solo un grande tecnico, ma anche un grande uomo”.
Sul mercato: “Non mi vedo con un’altra maglia. Ho sempre detto che vorrei chiudere qui la carriera, ma poi nel calcio non si sa mai e se mi dovessero dire che non faccio più parte del progetto mi guarderei attorno per cercare un’altra squadra”.
Su Pogba: “Paul gioca sereno e dimostra grande maturità. Non ascolta le voci che provengono dall’esterno, anche se è normale che per quanto fatto in questi anni le grandi lo seguano con grande interesse. Spero però che la Juventus possa trattenerlo ancora per diversi anni a Torino”.
Sugli obiettivi del 2014: “Voglio fare l’ingordo: vincere lo scudetto con la Juve ed essere protagonista con la maglia della Nazionale in Brasile”.

fonte: tuttojuve.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy