Bonucci: “Meritavamo i quarti, adesso dobbiamo tirare fuori l’orgoglio”

Bonucci: “Meritavamo i quarti, adesso dobbiamo tirare fuori l’orgoglio”

A due giorni dal derby di Torino Leonardo Bonucci ha parlato ai microfoni di Sky Sport rilasciando una lunga intervista dove ha affrontato diverse tematiche

Bonucci

TORINO – A due giorni dal derby di Torino Leonardo Bonucci ha parlato ai microfoni di Sky Sport rilasciando una lunga intervista dove ha affrontato diverse tematiche. Dalla sfida al Bayern al record di Buffon, passando per i meriti di Allegri e chiudendo con la sfida di domenica pomeriggio al Torino.

DELUSIONE MONACO – “A Monaco abbiamo dimostrato la personalità di una grande squadra, meritavamo di essere tra le prime otto di Europa ma questo è il calcio. L’importante è che noi abbiamo acquisito la consapevolezza di essere cresciuti rispetto allo scorso anno, da squadra di esperienza siamo passati ad essere una squadra di qualità: non possiamo che migliorare ancora. Il Bayern non si aspettava questo tipo di partita da parte nostra, sia da un punto di vista tattico che di atteggiamento. Si aspettavano una partita difensiva e così non è stato, durante la partita hanno cercato la superiorità numerica sugli esterni e l’hanno vinta così. Perdere è stato uno schiaffo, ma utile per crescere: sono orgoglioso del nostro atteggiamento.”

ALLEGRI E IL RECORD DI GIGI – “Oltre a essere un grande allenatore dal punto di vista tattico, Allegri ti permette di migliorare a livello tecnico, ci chiede palleggio e fraseggio, stimola il giocatore a crescere sempre. Il record di Buffon? Faremo di tutto per aiutare il miglior portiere della storia a conseguire il suo record e il suo traguardo importante, cercando magari anche di allungarlo”

NESSUN CALO – La testa della Juve è già proiettata al derby di domenica: “Siamo allenati per giocare ogni tre giorni e recuperare lo stress sia fisico che psicologico. Il nostro obiettivo è quello di portare a casa il quinto scudetto di fila e poi andare a Roma a vincere la Coppa Italia. Domenica giocheremo con la solita fame che ci contraddistingue, dobbiamo tirare fuori l’orgoglio già da domenica, perché solo con le grandi prestazioni si dimostra di aver tratto insegnamenti dai propri errori. Faremo un ulteriore salto di qualità, è una fortuna che arrivi subito un match del genere. Adesso, dopo la grande rincorsa, dipende tutto da noi e non è il momento di fare calcoli, dobbiamo continuare a spingere.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy