BONUCCI A JTV: “Da bambino tifavo Juve, è un onore vestire bianconero. Il mio gol più importante? Quello alla Roma…”

BONUCCI A JTV: “Da bambino tifavo Juve, è un onore vestire bianconero. Il mio gol più importante? Quello alla Roma…”

TORINO – Leonardo Bonucci è il primo calciatore della Juve a presentarsi ai microfoni di JTV in questo 2015 e tenere il “Filo Diretto” rispondendo alle domande dei tifosi bianconeri. “Un saluto e buon anno a tutto il popolo juventino. Sto bene ed è normale che in queste prime uscite…

TORINO – Leonardo Bonucci è il primo calciatore della Juve a presentarsi ai microfoni di JTV in questo 2015 e tenere il “Filo Diretto” rispondendo alle domande dei tifosi bianconeri. “Un saluto e buon anno a tutto il popolo juventino. Sto bene ed è normale che in queste prime uscite in allenamento sono stati giorni di lavoro intensi per essere fino alla fine protagonisti di questa stagione. Siamo carichi, nonostante la sconfitta col Napoli, non è mai bello perdere un trofeo. Dobbiamo ripartire alla grande e mantenere questo ritmo. L’attaccamento ai tifosi? Da bambino tifavo Juventus, ora indosso questi colori e scendere in campo con questa maglia per me è un motivo in più. Sono giocatore e tifoso della squadra forse più odiata, ma anche la più vincente.

 

Ai tifosi bisogna dare sempre il massimo rispetto, sono importantissimi per noi e condividere con loro le nostre emozioni. Il Borussia in Champions? Grande squadra. Sappiamo di essere migliorati sotto il profilo internazionale. Queste due partite con i tedeschi, ci diranno a che livello siamo.
Il mio gol più bello? Quello che dovro’ ancora segnare (ride ndr). Come importanza dico quello contro la Roma. Per quanto riguarda i momenti più significativi del 2014, mi vengono in mente la partita contro i giallorossi all’Olimpico, poi il match contro l’Olimpiakos, perchè senza quella vittoria avremmo parlato di una Juve che in Europa trova troppe difficoltà. E poi di nuovo la partita contro la Roma di quest’anno che ci permette di essere in vantaggio in classifica”.

L’impegno nel sociale: La beneficenza la faccio con il cuore, sono stato fortunato a fare il calciatore, mestiere che mi permette di aiutare gli altri. Attraverso “Live” e Agop” faccio delle aste benefiche con il materiale che recuperiamo durante le partite. Il mio numero di maglia? Per me è importante, discorso troppo lungo da fare per spiegarvelo…L’obiettivo del 2015 è quello di migliorarmi, raggiungere obiettivi e vincere trofei”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy