Aubameyang: “Segno alla Juventus, come mio fratello”

Aubameyang: “Segno alla Juventus, come mio fratello”

Domani sera la Juventus ospiterà il Borussia Dortmund nella gara valida per l’andata degli ottavi di finale di Champions League. Dopo Buffon e Allegri, ecco che anche gli avversari hanno parlato in conferenza stampa, ed ai microfoni dei giornalisti si è presentato Pierre-Emerick Aubameyang. L’attaccante dei tedeschi ha rievocato la…

Domani sera la Juventus ospiterà il Borussia Dortmund nella gara valida per l’andata degli ottavi di finale di Champions League. Dopo Buffon e Allegri, ecco che anche gli avversari hanno parlato in conferenza stampa, ed ai microfoni dei giornalisti si è presentato Pierre-Emerick Aubameyang. L’attaccante dei tedeschi ha rievocato la sua esperienza in Italia, quando ha militato nel Milan nella stagione 2007.

 

 

UN GOL – Ecco le parole di Aubameyang: «Tornare qui è bello. L’italiano è la mia seconda lingua, ed è la prima volta che vengo a giocare in questo stadio. Sono molto contento. Se ho ricordi del Milan? Mio fratello aveva segnato alla Juventus, e ha detto che adesso tocca a me. Se non segno vorrà dire che lui è più forte. Al Milan ho imparato tanto, e ho sempre bei ricordi».

RIVINCITA – Aubameyang risponde così a chi gli chiede se questa sarà la sua rivincita nei confronti del calcio italiano: «Per me sicuramente sì, lo sarà per forza. Voglio dimostrare al Milan cosa posso fare. Differenze col calcio tedesco? In Italia c’è molta tattica. Ho imparato tanto, ma anche in Germania sto imparando molto. Qui c’è più lotta, mentre le squadre tedesche giocano tutte bene».(calcionews24.com)

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy