ATALANTA-JUVE / Marotta: “Caso Marchisio? Si è ingigantito il tutto, ma questa è l’Italia”

ATALANTA-JUVE / Marotta: “Caso Marchisio? Si è ingigantito il tutto, ma questa è l’Italia”

Prima della sfida tra Atalanta e Juventus Beppe Marotta ha parlato ai microfoni di Premium Sport

marotta

TORINO – Prima della sfida tra Atalanta e Juventus Beppe Marotta ha parlato ai microfoni di Premium Sport: “L’Atalanta specialmente qui è molto ostica, quando la Juve arriva in provincia poi dà delle energie in più alle squadre. La sconfitta a San Siro? Il ritorno lo abbiamo vissuto non con eccessiva determinazione, comunque non dimentichiamoci che all’andata avevamo vinto con pieno merito per 3-0. C’è stato equilibrio per 180 minuti e alla fine ai rigori l’abbiamo spuntata loro. Marchisio? Se n’è parlato molto, Claudio ha esternato un pensiero e non ha offeso nessuno, mi è sembrata una reazione esagerata con coinvolti anche i sindacati. Questa è l’Italia, pur riconoscendo la professionalità per i vostri colleghi poi Marchisio ha esternato subito le sue scuse e ritengo che la cosa debba finire qui. La ricetta per risanare il calcio italiano sarebbe molto lunga, in questo periodo però si parla tanto di spartizione di diritti tv e si fa poca politica, bisognerebbe lavorare sul discorso tecnico e tornare ad essere un paese all’avanguardia. A cominciare dalle strutture, che siano stadi o campi d’allenamento, che sono veramente fatiscenti. Moviola? Ben venga l’innovazione tecnologica, basta che non si rovini lo spirito del calcio. Non è basket o pallavolo, la discrezionalità dell’arbitro non si può cancellare, anche perché negli stessi salotti televisivi non si riesce a trovare una soluzione con le immagini.”

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy