Arturo Vidal: “Sarò capitano della Juve”

Arturo Vidal: “Sarò capitano della Juve”

TORINO – Dopo il rinnovo del contratto che lega Arturo Vidal alla Juventus fino al 2017, il calciatore cileno è stato intervistato a SkySport24 e ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:Oggi è arrivato il rinnovo fino al 2017…”Sono molto felice di rimanere quà ancora quattro anni con la maglia della Juventus”.…

TORINO – Dopo il rinnovo del contratto che lega Arturo Vidal alla Juventus fino al 2017, il calciatore cileno è stato intervistato a SkySport24 e ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Oggi è arrivato il rinnovo fino al 2017…
“Sono molto felice di rimanere quà ancora quattro anni con la maglia della Juventus”.

E’ un rinnovo molto importante. Pensi di diventare una bandiera della Juventus?
“Sì, è un rinnovo molto importante per me, per la mia famiglia, per tutti. E’ un sogno rimanere quà alla Juventus, una squadra fortissima, una squadra che per me è una famiglia. Così sono molto felice. Ringrazio tutti i tifosi, tutta la società della Juventus”.

Sei arrivato qua da quasi sconosciuto. Come nasce il tuo arrivo alla Juventus?
“Nasce con una chiamata del mio procuratore che mi ha detto che mi cerfcava la Juventus e altre squadre. E quando io ho sentito che mi ha detto della Juventus, ho detto: ‘Sì, andiamo avanti, è la squadra che ho sempre sognato e se c’è l’opportunità di venire quà lo facciamo veloce’ (ride, ndr)”.

All’inizio hai incontrato un po’ di difficoltà, poche partite in panchina, poi Conte ha capito che non poteva tenerti in panchina. Cosa ricordi di quelle prime settimane?
“Ricordo tante cose importanti per me, cose belle. All’inizio ho giocato poche partite perchè dovevo capire come affrontare quà tutte le partite, come si giocava, come si faceva la tattica in campo, perchè non ero abituato”.

Quando hai capito che eri così adatto al calcio italiano?
“Quando sono entrato contro il Parma alla prima partita: sul campo mi sono sentito che c’era il calcio che per me andava bene”.

C’è stato un momento in cui hai pensato che si potesse concludere la tua avventura alla Juventus? C’erano grandi squadre in Europa su di te…
“Sì, l’ho sentito, però, come ho sempre detto, quà sono felice, mi trovo bene, si trova bene mia moglie e per me questa è la cosa più importante. C’è una famiglia dentro lo spogliatoio ed è difficile andare via”.

juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy