Arsenal, Paris Saint Germain e Real Madrid su Lichtsteiner

Arsenal, Paris Saint Germain e Real Madrid su Lichtsteiner

TORINO (Italia) – Se in campionato la Juventus ha ritrovato la serenità persa dopo il k.o. con l’Olympiakos, non può dirsi lo stesso della sua dirigenza, impegnata, oltre che a beccarsi con l’Inter su Calciopoli, anche a lavorare alacremente per il futuro. Dopo aver ottenuto il rinnovo di Paul Pogba,…

TORINO (Italia) – Se in campionato la Juventus ha ritrovato la serenità persa dopo il k.o. con l’Olympiakos, non può dirsi lo stesso della sua dirigenza, impegnata, oltre che a beccarsi con l’Inter su Calciopoli, anche a lavorare alacremente per il futuro.

Dopo aver ottenuto il rinnovo di Paul Pogba, la priorità di Beppe Marotta è riuscire a fare lo stesso con Stephan Lichtsteiner, pedina fondamentale negli ultimi tre anni così come in questo inizio di stagione. Lo svizzero va in scadenza a giugno ed è inseguito da top club come Arsenal, Psg e, ora, anche Real Madrid: in caso di asta, la Juventus sa di non poter gareggiare con queste società. Ecco perché Marotta sta lavorando anche a soluzioni alternative, cercando nel calciomercato giocatori che possano ereditare il ruolo dello svizzero nella Juventus.

Ai bianconeri piace il connazionale Silvan Widmer, in forza all’Udinese, ma seguono anche il brasiliano Danilo del Porto. C’è poi un vecchio pallino dei bianconeri che non è mai svanito: Lukas Piszczek, terzino destro del Borussia Dortmund che la Juventus provò ad avvicinare anche due stagioni fa, senza riuscire a scalfire la resistenza della società tedesca.

Adesso, però, la situazione potrebbe cambiare. Piszczek, infatti, è ancora un titolare della “banda dell’oro”, ma non è più ritenuto un elemento fondamentale della rosa da parte di Jurgen Klopp, che per il futuro potrebbe puntare stabilmente su Erik Durm, 22enne approdato anche nella Nazionale di Joachim Loew che in questo momento viene impiegato per lo più sulla fascia mancina come alternativa a Marcel Schmelzer.

Piszczek ha 29 anni, ma secondo la Juventus può giocare ancora per anni ad alti livelli. La sua arma principale è la prepotenza atletica: proprio come Lichtsteiner, il polacco percorre chilometri sulla fascia senza sosta, sempre pronto a proporsi in sovrapposizione e anche a tagliare verso la porta avversaria quando se ne presenta l’occasione.

Abituato al 4-2-3-1 di Klopp, Piszczek sa fare l’esterno anche in un centrocampo a cinque – posizione che gli è capitata di ricoprire con la maglia della Polonia – ed è piuttosto affidabile anche in difesa. Il suo costo, negli ultimi due anni, è diminuito: con 7-8 milioni la Juventus potrebbe convincere il Borussia a cedere Piszczek probabilmente anche nel prossimo mercato di gennaio, in modo da avviare con relativa calma la transizione al post-Lichtsteiner. Naturalmente, però, se entro gennaio i bianconeri dovessero trovare l’intesa per il rinnovo del contratto dello svizzero, l’operazione Piszczek sarebbe stoppata sul nascere. (tio.ch)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy