Allegri: “Vincere ancora guardando al futuro”

Allegri: “Vincere ancora guardando al futuro”

TORINO – Si è alzato il sipario sulla nuova stagione della Juventus. Con lo scudetto cucito sul petto, la Coppa Italia in bacheca e una finale di Champions all’attivo, i bianconeri hanno iniziato il ritiro per preparare un’annata nella quale vogliono confermarsi ai vertici in Italia e in Europa. “Sono…

TORINO – Si è alzato il sipario sulla nuova stagione della Juventus. Con lo scudetto cucito sul petto, la Coppa Italia in bacheca e una finale di Champions all’attivo, i bianconeri hanno iniziato il ritiro per preparare un’annata nella quale vogliono confermarsi ai vertici in Italia e in Europa. “Sono molto contento della squadra come è stata allestita – ha dichiarato Massimiliano Allegri in conferenza stampa -. Non si può rimanere ancorati a giocatori straordinari, ma che hanno deciso di prendere altre strade. La finale di Champions non deve rappresentare un’eccezione, ma deve essere la regola confermarsi tra le prime otto”.
 
ALLEGRI: “DIMENTICARE IL PASSATO, RIPARTIAMO DA ZERO” – Il tecnico bianconero invita, però, a dimenticare i successi ottenuti: “Tutto ciò che abbiamo fatto finora fa parte della storia: ripartiamo da capo. A fine mercato avremo una decina di ragazzi nati tra il 1991 e il 1996: scelta ponderata e saggia per il futuro”. Allegri è stato interpellato anche sul mercato e, in particolare, sulla ricerca da parte del club di un trequartista: “La società sta lavorando per un giocatore tecnico dalle qualità offensive. Stiamo valutando varie opportunità”.  Tra i protagonisti della Juventus, nella nuova stagione, non ci sarà Andrea Pirlo, che ha deciso di tentare l’avventura negli Usa: “Il calcio italiano perde un giocatore difficilmente sostituibile, ma la vita va avanti – ha sottolineato il mister bianconero -. Andrea ha operato una scelta di vita personale, per il suo futuro. Mi ha fatto molto piacere vederlo e salutarlo”.

 

 “SIAMO ANCORA I FAVORITI, MA CAMPIONATO PIU’ EQUILIBRATO” – “La Juve può ancora essere la favorita e la squadra da battere perché è ancora la più forte – ha proseguito Allegri -. Quest’anno però sarà un campionato più equilibrato e difficile. Le milanesi e la Roma si stanno rinforzando e penso le ritroveremo a lottare per il campionato. Il Napoli sta cambiando. Penso però che le milanesi quando lottano per il campionato sono le squadre più pericolose”.
 
MAROTTA: “PER GOETZE SOLO UN SONDAGGIO” – “Sappiamo di dover completare la rosa e di doverlo fare nel minor tempo possibile”, ha ammesso l’ad juventino Beppe Marotta nel corso della conferenza stampa di inizio stagione. “Vogliamo rafforzare il nostro progetto, ma quanto fatto in questi anni appartiene alla storia. Abbiamo l’obbligo di continuare a vincere. Il nostro modello deve proseguire con la costruzione di una squadra competitiva e dando un occhio agli equilibri economici e finanziari. Sono orgoglioso nel dire che tutti gli introiti dei diritti televisivi, circa 90 milioni di euro, sono stati reinvesti nell’acquisizione di giocatori italiani. Questa politica dovrebbe essere presa ad esempio”. Marotta si è poi soffermato su Goetze: “E’ un giocatore del Bayern, non abbiamo attivato una trattativa concreta ma solo un sondaggio. I rapporti con il Bayern sono buoni, nel momento in cui società e giocatori manifestassero la volontà di fare un’esperienza diversa siamo pronti a valutare questa opportunità”.
 
“CREDIAMO IN POGBA, NON CI SONO CONDIZIONI PER CEDERLO” – Paul Pogba, invece, continuerà a vestire la maglia bianconera: “Pogba è un giocatore su cui crediamo molto, che si è formato qui e ha dimostrato grande rispetto per la Juventus – ha sottolineato Marotta -. Noi siamo nella condizione di ascoltare le richieste di altri club, che ci sono state, ma non ci siamo seduti al tavolo con nessuno. Solo se lui dovesse manifestare l’intenzione di lasciare la Juve potremmo entrare nell’ottica di cederlo, ma oggi non ci sono queste condizioni. Anche perché sono pochissime le società che possono prenderlo e nessuna ha manifestato questa intenzione”.
 
PIRLO IN VISITA ALLA SQUADRA – Nel primo giorno di ritiro della Juventus, dunque, a rubare la scena a tutti è stato proprio Andrea Pirlo, giunto a Vinovo per salutare il mister e i vecchi compagni. E’ iniziato così tra abbracci e sorrisi il ritiro dei bianconeri, con Allegri che ha già a disposizione quasi tutta la squadra, eccezion fatta per i sudamericani e per Coman. I giocatori già questa notte hanno dormito nell’hotel che li ospiterà per le prossime settimane, fino alla partenza per Shanghai, e questa mattina hanno raggiunto Vinovo per il primo allenamento della giornata effettuato in palestra. La visita di Pirlo è stata una splendida sorpresa per tutti e l’occasione per un reciproco e doveroso scambio di auguri: alla Juve per la nuova stagione e al regista azzurro per l’avventura oltreoceano.

BECKENBAUER: ”GOETZE RESTI AL BAYERN” – Franz Beckenbauer ha le idee chiare: Mario Gotze deve rimanere al Bayern Monaco. Il presidenteonorario dei bavaresi secondo quanto riporta il giornale tedesco ‘Kicker’ ha parlato così della situazione del fantasista tedesco nel mirino della Juventus: “Vorrei che rimanesse al Bayern, qui ci sono le migliori condizioni e maggiori possibilità di crescita”. Poi ha aggiunto: “Mollare sarebbe la cosa peggiore per Gotze. Questo è un tipo di situazione che ogni giocatore deve affrontare ad un certo punto, Mario deve decidere”. repubblica.it

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy