Allegri: “E’ obbligatorio vincere”

Allegri: “E’ obbligatorio vincere”

La tensione cresce, Allegri prova a smorzarla. Ma la gara contro l’Olympiacos segnerà la corsa in Champions della Juve: “Non dobbiamo farci prendere dall’ansia – spiega il tecnico bianconero -. Abbiamo 95′ per fare bene le cose e arrivare alla vittoria. Perché vincere è obbligatorio. Questa squadra non ha il…

La tensione cresce, Allegri prova a smorzarla. Ma la gara contro l’Olympiacos segnerà la corsa in Champions della Juve: “Non dobbiamo farci prendere dall’ansia – spiega il tecnico bianconero -. Abbiamo 95′ per fare bene le cose e arrivare alla vittoria. Perché vincere è obbligatorio. Questa squadra non ha il complesso dell’Europa”. Qualche dubbio di formazione: “Se Ogbonna e Asamoah non recuperano, gioca Padoin a sinistra”.

PARLA ALLEGRI

Il Milan tifa sempre fuori la questione del Dna europeo. La Juve può lo possiede? Può trovarlo?
“Per migliorare sotto questo aspetto bisogna rimanere sereni e non farsi travolgere da quello che viene detto all’esterno. Si dice che la Juve ha il complesso dell’Europa, ma questa squadra ha giocato parecchie finali. Domani troviamo una squadra che gioca un buon calcio, bisogna affrontarla con concentrazione e giocare bene. Sono 90′ in cui ci giochiamo il passaggio del turno. Domani è obbligatorio vincere”

 

 

Un quadro sugli infortunati, soprattutto sul recupero di Ogbonna
“Dietro non c’è nulla da inventare. Vediamo come stanno Asamoah e Ogbonna. In base al loro recupero sceglierò la formazione. Se mancassero entrambi, Padoin può giocare da esterno sinistro, è affidabile sul piano tecnico e tattico per cui non sono preoccupato”

Cosa si aspetta domani dall’Olympiacos?
“Mi aspetto più o meno la stessa gara di Atene. Noi dobbiamo fare una partita migliore sul piano tecnico, ci serve anche un’intensità maggiore. Ma non dobbiamo farci prendere dall’ansia, bisogna avere i nervi saldi e sfruttare tutto il tempo a nostra disposizione per ottenere il risultato che ci interessa”

Sulla formazione
“Impossibile dirvi ora chi gioca domani, ancora i ragazzi devono allenarsi. Morata o Llorente? E’ una scelta che farò domattina”

Come va preparata la partita?
“Domani l’importante è vincere. Se la squadra cresce molto nel secondo tempo vuol dire che sta bene. E’ importante aumentare il ritmo progressivamente, soprattutto quando gli avversari iniziano a calare. Non c’è nessun complesso europeo. Abbiamo però tre punti e dobbiamo rimediare a questa situazione”

L’importanza di giocare allo Stadium
 “I tifosi sono stati finora eccezionali. Domani ci sarà da vivere la partita tutti insieme. Domani dalle 20,45 ci dovrà essere un’atmosfera bellissima, grande entusiasmo e positività”

 

sportmediaset.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy