Allarme-ranking: il Portogallo ci supera

Allarme-ranking: il Portogallo ci supera

Niente da fare. Nemmeno la vittoria della Juventus a Lione, pensantissima per la qualificazione alle semifinali di Europa League, ha salvato il ranking europeo dell’Italia. Sorpasso avvenuto. Siamo quinti, non adesso ma in proiezione da luglio, quando la stagione europea ripartirà e noi ci troveremo alle spalle non solo delle…

Niente da fare. Nemmeno la vittoria della Juventus a Lione, pensantissima per la qualificazione alle semifinali di Europa League, ha salvato il ranking europeo dell’Italia. Sorpasso avvenuto. Siamo quinti, non adesso ma in proiezione da luglio, quando la stagione europea ripartirà e noi ci troveremo alle spalle non solo delle tre superpotenze (Spagna, Inghilterra e Germania), ma anche del Portogallo che è ufficialmente quarto al nostro posto. Niente di drammatico, per carità; non si perde nessun posto nelle competizioni e lo stesso avverrebbe anche scivolando al sesto posto. Però è un brutto segnale per il nostro calcio.

Il soprasso è avvenuto grazie alle reti di Salvio e Mangala ce hanno regalato due pesantissimi successi aBenfica e Porto contro Az e Siviglia. Tradotto nei meccanismi del ranking Uefa, significa che il Portogalloha racimolato in questo giovedì europeo 0,667 punti contro i 0,334 dell’Italia trascinata dalla Juventus. Non significa nulla sulla classifica aggiornata ad oggi, ma quando a giugno scarteremo i punteggi della stagione 2009-2010 (quella del Triplete di Mourinho) ci troveremo alle spalle del Portogallo di 0,122 punti.

Se si finisse oggi la classifica di ripartenza sarebbe questa: Spagna (75,927), Inghilterra (66,249), Germania (62,844), Portogallo (50,966) e Italia (50,844). Più lontana la Francia con 41,500 e lontanissimo il settimo posto della Russia con 40,832 punti. E’ il riferimento che dobbiamo tenere in considerazione perchè da lì scatterebbe l’ulteriore penalizzazione nell’assegnazione dei posti in Champions League.

Nella classifica attuale, invece, restiamo saldamente quarti e chiuderemo così la stagione. Il vantaggio dell’Italia, che si trova a quota 66,272 punti, è di tutta sicurezza sul Portogallo che segue a 60,966. C’è da dire di più: anche se dovesse materializzarsi il soprasso in proiezione della prossima stagione, quella attuale resta positiva per il nostro calcio che sta correndo quasi al ritmo delle grandi d’Europa. Da agosto ad oggi abbiamo messo insieme 13,500 punti, appena 0,500 in meno rispetto alla fortissima Germania. Spagna  e Inghilterra rimangono di un altro pianeta, ma il Portogallo (8,583) e la Francia (8,500) sono andate molto più piano di noi. Cosa significa? Che facciamo bene a piangere per il soprasso, ma ripetendo l’anno prossimo quanto fatto in questi mesi recupereremo in fretta il quarto posto. Qualche segnale di reazione c’è, e se la Juve arrivasse fino a Torino…

Panorama.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy