Agnelli: “Il blocco italiano è un orgoglio”

Agnelli: “Il blocco italiano è un orgoglio”

TORINO – Agnelli apre la conferenza stampa di Leonardo Bonucci: “Buongiorno a tutti. E’ un piacere esere qui oggi con Leonardo. Con lui ho condiviso i momenti più belli di questi 5 anni. Li abbiamo passati insieme: tutti e due siamo arrivati qui nel 2010 e con il rinnovo spero…

TORINO – Agnelli apre la conferenza stampa di Leonardo Bonucci: “Buongiorno a tutti. E’ un piacere esere qui oggi con Leonardo. Con lui ho condiviso i momenti più belli di questi 5 anni. Li abbiamo passati insieme: tutti e due siamo arrivati qui nel 2010 e con il rinnovo spero che questi momenti non finiscano qui”.

 

Presidente, gli investimenti fatti sul mercato sono il segno della rinascita del nostro calcio?

“Ogni società pensa alle proprie casse e finanze. Ognuno sa cosa può fare e cosa non può fare. Il senso di responsabilità dovrebbe portare ogni società ad agire in questo modo, riconoscendo che una quantità di indebitamento è salutare per qualsiasi azienda, il problema è che bisogna saper tenere sotto controllo il livello di indebitamento per non rischiare di incorrere in difficoltà che possono portare a situazioni come quelle che abbiamo visto l’anno scorso e che sicuramente non danno una buona immagine del nostro calcio”.

Quest’anno avete ottenuto risultati economici importanti. C’è ancora lo spazio per un acquisto importante? Il numero 10 di cui si parla?

“Il bilancio societario non è stato ancora approvato. quindi non so a cosa fa riferimento. Il risultato dell’anno precedente è di 200 milioni di euro di utile pre-imposte e poi una perdita di 6 milioni per colpa di questa tassa tutta particolare italiana che è l’Irap, che ha visto precipitare il risultato netto a meno 6 milioni. E’ stato un anno difficile e vedrà il Consiglio di settembre approvare il progetto di bilancio che verrà poi presentato all’assemblea degli azionisti.Per quanto riguarda gli investimenti, credo abbia parlato ieri sera alle 9.30 il direttore e non credo che, avendo avuto modo di confrontarci in mattinata, la situazione sia cambiata da ieri sera ad oggi”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy