Agnelli e Marotta: “Niente drammi”

Agnelli e Marotta: “Niente drammi”

TORINO – «La sconfitta subita contro il Genoa rappresenta esclusivamente un incidente di percorso, un piccolo intoppo che non comprometterà il cammino della Juventus», si affrettano a dire a turno i calciatori bianconeri (da capitan Gigi Buffon a Leonardo Bonucci passando per Angelo Ogbonna, Kwadwo Asamoah e compagnia rincuorante). Trattasi…

TORINO – «La sconfitta subita contro il Genoa rappresenta esclusivamente un incidente di percorso, un piccolo intoppo che non comprometterà il cammino della Juventus», si affrettano a dire a turno i calciatori bianconeri (da capitan Gigi Buffon a Leonardo Bonucci passando per Angelo Ogbonna, Kwadwo Asamoah e compagnia rincuorante). Trattasi di frasi e propositi che, a quanto pare, risultano sufficientemente convincenti alle orecchie dei dirigenti della società bianconera, che appare affatto scalfita – nell’ottimismo e nei buoni presentimenti – dalla terza sconfitta stagionale, maturata appunto a Marassi.

 

Sono lontani i tempi dell’ira, la strategia scelta dai vertici del club appare piuttosto orientata verso la fiducia e la comprensione. Blitz Non a caso, infatti, i massimi dirigenti della Juventus ieri pomeriggio si sono presentati a Vinovo, alla ripresa degli allenamenti post-beffa di Marassi e in vista del duello in programma a Empoli domani sera (ore 18). Hanno ritenuto utile la loro presenza, il presidente Andrea Agnelli e l’amministratore delegato Giuseppe Marotta. Hanno ritenuto che andare allo Juventus Center fosse un modo per dimostrare compattezza e unità d’intenti, coesione tra società, staff tecnico e squadra. Volendo poi stimolare il gruppo a non commettere più certe leggerezze. (Tuttosport.com)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy