17 anni fa: Campioni del Mondo

17 anni fa: Campioni del Mondo

Tokyo, 26 novembre 1996. La Juve, che ha vinto la sua seconda Champions League battendo l’Ajax ai rigori, a Roma, sfida i campioni sudamericani del River Plate. È una Juve al top del ranking internazionale. Dopo aver vinto la Champions, infatti, la squadra di Lippi si è ulteriormente rinforzata con…

Tokyo, 26 novembre 1996. La Juve, che ha vinto la sua seconda Champions League battendo l’Ajax ai rigori, a Roma, sfida i campioni sudamericani del River Plate

È una Juve al top del ranking internazionale. Dopo aver vinto la Champions, infatti, la squadra di Lippi si è ulteriormente rinforzata con acquisti di spessore come Zinedine Zidane, Alen Boksic, Attilio Lombardo e il giovane Christian Vieri. Il cammino, tanto in campionato che nel girone eliminatorio della nuova Champions, conferma la bontà dell’impianto. Tra l’altro, prima di sbarcare a Tokyo, i bianconeri sono passati da Manchester dove hanno dato una bella lezione di gioco allo United, sconfitto (per la prima volta) a domicilio con una rete di Alex Del Piero.

Ma veniamo alla sfida con il River Plate. Lippi manda in campo: Peruzzi, Ferrara, Torricelli, Montero, Porrini, Di Livio, Deschamps, Jugovic, Zidane, Boksic, Del Piero. Gli argentini oppongono campioni del valore di Francescoli, Ortega, Ayala e Salas. Arbitra il brasiliano De Freitas.

La partita si rivela difficile in avvio per i bianconeri, che subiscono la tecnica e la buona disposizione tattica degli avversari, ma nella ripresa il match cambia volto e la Juve, piano piano, assume il comando delle operazioni. Un gran gol di Del Piero, migliore in campo, sigilla nel finale la vittoria juventina e la conquista della seconda Coppa Intercontinentale, a 11 anni dal primo trionfo. Nel finale, Tacchinardi sostituisce l’esausto Zidane.


(fonte juventus.como)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy