Quagliarella via: in 3 sulle sue tracce

Quagliarella via: in 3 sulle sue tracce

A 31 anni, con alle spalle una pregevolissima carriera condita da successi importanti, Fabio Quagliarellasi ritrova davanti a un bivio, a una scelta da non poter fallire, rilancio da conseguire per dare una svolta a un percorso calcistico attualmente soporifero, archiviando così la proficua esperienza alla Juventus. Nelle gerarchie contiane,…

A 31 anni, con alle spalle una pregevolissima carriera condita da successi importanti, Fabio Quagliarellasi ritrova davanti a un bivio, a una scelta da non poter fallire, rilancio da conseguire per dare una svolta a un percorso calcistico attualmente soporifero, archiviando così la proficua esperienza alla Juventus. Nelle gerarchie contiane, complice l’esclusione in Europa League, certamente ‘Eta Beta’ non occupa un posto considerevole, a maggior ragione dopo l’innesto invernale a firma Pablo Osvaldo in prestito dal Southampton. E probabilmente, seppur non sia una scienza esatta, il campano avrebbe fatto bene a prendere in corsa il treno Lazio, piazza che sembrerebbe essere disposta a ritornare alla carica in estate, con tanto di sponsor siglato Edy Reja. 

 

L’ex centravanti del Napoli, in scadenza di contratto nel giugno 2015, per i torinesi potrebbe rivelarsi una preziosa contropartita tecnica da inserire in qualche affare, magari proprio con i capitolini, magari per SenadLulic, 28enne terzino sinistro bosniaco che continua a riscontrare pareri positivi in quel di corso Galileo Ferraris. Quagliarella, tuttavia, non piace solamente in Italia, ma anche in Inghilterra e Germania troverebbe facilmente collocazione. Qui, però, entra in ballo il discorso personale e, secondo quanto raccolto nelle ultime ore da Goal Italia, il diretto interessato sembrerebbe prediligere una nuova tappa italiana, nonostante sia comunque attratto da un’esperienza all’estero. A Genova, sia sponda blucerchiata sia quella rossoblù, il profilo piace molto e, giustappunto, non è da escludere che anche queste due società possano approcciare con Madama, la quale punta a chiudere definitivamente la vicenda al termine della stagione, per poi sostituirlo adeguatamente in fase di compravendita. L’a.d. Beppe Marotta e il d.s. Fabio Paratici, pronti ad aumentare il tasso qualitativo del reparto offensivo bianconero, sono in costante contatto con l’entourage dell’ex centravanti, tra le altre squadre, di Napoli e Udinese, un addio scontato che si concretizzerà con enorme convinzione da ambedue le parti, viaggio giunto al capolinea tra tanti alti e bassi. Le prossime settimane, dunque, si riveleranno decisive anche su questo fronte. La Juventus, impegnata nella doppia corsa Scudetto-Europa League, ha iniziato a progettare l’imminente sessione estiva di mercato e, per evitare di prolungare tematiche da archiviare con rapidità, il tema cessioni inizia a regnare sovrano. Con Quagliarella, neanche a sottolinearlo, in pole position nella lista dei partenti. Saluti finali.

goal.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy