Progetto Pirlo alla Juventus: rinnovo e crescita dell’erede

Progetto Pirlo alla Juventus: rinnovo e crescita dell’erede

Una punizione di qua, un’altra di là e la Juventus va. Andrea Pirlo è l’uomo del momento, l’Italia ed il mondo ammirano le sue prodezze. Alla Juve vogliono rivederne ancora tante altre e proprio per questo hanno già pronto il rinnovo del contratto per Pirlo, che nelle prossime stagioni farà…

Una punizione di qua, un’altra di là e la Juventus va. Andrea Pirlo è l’uomo del momento, l’Italia ed il mondo ammirano le sue prodezze. Alla Juve vogliono rivederne ancora tante altre e proprio per questo hanno già pronto il rinnovo del contratto per Pirlo, che nelle prossime stagioni farà anche da chioccia al suo erede.

“Capisco chi mi chiama vecchietto, gli anni sono questi e non posso cancellarli. Però sto bene, sia fisicamente sia di testa. E quindi continuo a divertirmi”, spiega Pirlo, che contro la Fiorentina ha infilato la 42esima punizione in carriera: 25 in campionato, 4 in Champions League, 8 in Nazionale e 4 con l’Under 21. Non importa se calcia la ‘maledetta’ e spara un missile a 106 km/h, il risultato è sempre lo stesso.

 

 

 

A 35 anni Pirlo è nuovamente al top della forma, viaggia con la sua Juve verso il terzo scudetto consecutivo e la conquista dell’Europa League, l’unico trofeo che manca nel suo ricchissimo palmares. Ma il sogno è quello di alzare nuovamente al cielo la Champions, stavolta in maglia bianconera. Il rinnovo, per altri due anni, è il primo passo.

L’annuncio ufficiale del prolungamento dovrebbe arrivare la prossima settimana con una maestosa conferenza stampa a cui sarà presente anche il presidente Agnelli. Le cifre: un biennale da 8 milioni di euro più bonus. Pirlo ha rifiutato le avances del Real Madrid di Ancelotti e la richiesta d’aiuto di Berlusconi, che avrebbe voluto riportarlo al Milan per guidare la rinascita.

Alla Juve varano il ‘progetto Pirlo’, che comprende il rinnovo e la crescita dell’erede. Sara infatti lo stesso Pirlo a preparare al meglio il suo successore nelle prossime stagioni. Lui, ovviamente, sarà il titolare, soprattutto se lo stato di forma è quello evidenziato nelle ultime settimane. Ma chi arriverà avrà comunque il suo spazio, tra gli impegni europei e quelli con la Nazionale. Già, perchè Pirlo non vuole rinunciare nemmeno a quella ed ha confermato la sua disponibilità anche per dopo il Mondiale.

Ma torniamo all’erede. Chi sarà? Il nome più gettonato è quello di Daniele Baselli, regista classe ’92 dell’Atalanta e dell’Under 21 di Gigi Di Biagio. Lui, più di Verratti (che verrebbe per fare il titolare) è il profilo giusto ed il suo acquisto, in virtù degli ottimi rapporti tra Juve ed Atalanta, non dovrebbe essere un problema. Pirlo lo sta già aspettando. (Goal.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy