PAGELLE – Pirlo non eccelle, Llorente fa la differenza

PAGELLE – Pirlo non eccelle, Llorente fa la differenza

Buffon 6.5 Vive un primo tempo da attore non protagonista. Gli attaccanti del Benfica non lo chiamano mai in causa. Nella ripresa esce alla disperata su Rodrigo, rimediando a una situazione complicata. Caceres 6 Riesce a limitare Markovic giocando una partita attenta. In fase difensiva gioca una partita senza sbavature,…

Buffon 6.5

Vive un primo tempo da attore non protagonista. Gli attaccanti del Benfica non lo chiamano mai in causa. Nella ripresa esce alla disperata su Rodrigo, rimediando a una situazione complicata.

 

Caceres 6

Riesce a limitare Markovic giocando una partita attenta. In fase difensiva gioca una partita senza sbavature, in fase propositiva ogni tanto lascia a desiderare, compiendo qualche errore di troppo.  

Bonucci 6

Sempre prezioso nel gioco aereo, diventa pericoloso sui calci piazzati in area avversaria. Parte in punta di piedi, approccia quasi con timidezza. Poi pian piano cresce, sale di tono. Provvidenziale, con un paio di interventi risolutivi nella propria area.

Chiellini 6

Guida la difesa con la solita esperienza, qualche patema sulle rimesse dove l’intera retroguardia fatica a limitare le incursioni avversarie.

Lichtsteiner 6

Ha il merito di respingere in avvio la conclusione a colpo sicuro di Rodrigo. E’ un intervento che vale quasi un gol. Spinge sulla corsia di competenza, ma non sempre riesce a sfondare la linea difensiva avversaria. In fase di contenimento deve limitare Siqueira, non sempre si rivela un compito agevole.

Vidal 7

Le occasioni più pericolose del primo tempo nascono dalle sue iniziative. Prima calcia al volo col destro cercando il secondo palo, la palla esce, questione di centimetri. Poi raccoglie un cross di Asamoah, impatta con la testa, la palla viene intercettata da Luisao sulla linea di porta.

Pirlo 5.5

Una prestazione al di sotto delle aspettative. Non eccelle, si mette in evidenza solo per una punizione che il portiere avversario toglie dall’incrocio dei pali. In serate come queste, dovrebbe fare la differenza. Non c’è riuscito. Allo scadere ha l’ultimo opportunità, sempre su punizione, ma fallisce anche quella.

Pogba 7

Gioca in maniera superba, è sfacciatamente superiore agli altri. Contrasta, corre, lotta, non si ferma mai. Illumina il gioco con spunti imprevedibili, ma non tutti i suoi compagni lo seguono.

Asamoah 6.5

Nel primo tempo è – in assoluto – tra i migliori. Spinge sulla sinistra senza sosta, mette in mezzo un paio di palloni pericolosissimi che i compagni non capitalizzano.

Llorente 5

Apatico, poco reattivo, quasi impalpabile. Nella prima parte non entra mai nel vivo del gioco. Un tiro rimpallato da Luisao e una torre per Tevez: è tutto ciò che combina nel primo tempo.

Tevez 6

Ci prova in un paio di occasioni. Ha sul sinistro un buon pallone, ma calcia con l’esterno, la sua mezza girata termina alta. Poi arriva tardi all’appuntamento con la palla dopo un colpo di testa di Bonucci.

Giovinco sv

Si perde nel traffico della trequarti avversaria. Fa poco o nulla per cambiare la situazione.  

Osvaldo sv

In campo per poco più di quindici minuti. Si fa trovare al posto giusto nel momento giusto, fa anche gol ma Pogba è in fuorigioco.  

Marchisio sv

Un suggerimento preziosissimo per Lichtsteiner che lo svizzero non sfrutta al meglio.

Conte 6.5

La sua squadra esce in semifinale dopo essere stata estromessa dalla Champions League in maniera molto discutibile. Ai bianconeri manca la giusta lucidità, la Juve non riesce a sfruttare neppure la superiorità numerica generata dall’espulsione di Diego Perez. Il cammino complessivo dei bianconeri in Europa è comunque incoraggiante, ma nella prossima stagione serve il definitivo salto di qualità che vodrà passare anche per la campagna acquisti. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy