Marotta: “Napoli squadra provinciale”

Marotta: “Napoli squadra provinciale”

L’amministratore delegato della Juventus Giuseppe Marotta ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium prima della sfida di Europa League in casa del Lione. Apertura sulla sconfitta subita al San Paolo: “La partita di Napoli l’abbiamo persa ma l’abbiamo già messa da parte, oggi abbiamo un altro esame importante per una…

L’amministratore delegato della Juventus Giuseppe Marotta ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium prima della sfida di Europa League in casa del Lione. Apertura sulla sconfitta subita al San Paolo: “La partita di Napoli l’abbiamo persa ma l’abbiamo già messa da parte, oggi abbiamo un altro esame importante per una competizione a cui teniamo molto. Lacazette? È un ottimo giocatore, quando si parla di calciatore così è normale che tutti gli occhi convergano su di lui. Cavani-Pogba? Ho letto molte agenzie che andrebbero verificate, non abbiamo mai avuto contatti con loro. Pogba è un nostro giocatore che da noi sta crescendo e ce lo teniamo stretto, è un patrimonio della Juventus”.

Sulle parole di Conte: “Devo dire che il cammiono straordinario di questa squadra ha subito un passo falso, ma è il secondo in tutto il campionato. Siamo rimasti un po’ perplessi dall’euforia del Napoli, che ha dimostrato di vivere questa gara con l’enfasi di una provinciale. È un po’ riduttivo per il blasone del Napoli. La sconfitta può essere causata da tante cose, i 17 punti di distacco ci sono tutti perché venivamo da un filotto incredibile. L’Europa League non è la Champions, ma è comunque il secondo titolo europeo e noi ci teniamo molto anche per la finale a Torino”.

Sulle motivazioni del calo: “È normale che in una stagione ci siano dei momenti di calo, le cause sono legate alla grossa mole di impegni sostenuti. Abbiamo fatto quattro trasferte di fila tra campionato e coppe, più gli impegni delle Nazionali. Anche gli infortuni hanno condizionato le scelte dell’allenatore. Il resto della stagione è stato condizionato da bel gioco e risultati, anche se ora non siamo in condizioni ottimali.

Sulla Roma: “La loro qualità non la scopriamo certamente ora, è stata un’avversaria agguerrita per tutto il campionato. Nel calcio può succedere di tutto, ma abbiamo tanta voglia di centrare questo traguardo rappresentato dai tre Scudetti consecutivi”.

 

fonte: tuttomercatoweb.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy