Llorente si confessa: “Juventus un sogno, Europa League grande chance”

Llorente si confessa: “Juventus un sogno, Europa League grande chance”

Dalla corsa Scudetto alla marcia verso la finale di Europa League, Fernando Llorente è un ‘mix’ di stimoli per un ultimo scorcio di stagione che potrebbe regalare enormi gioie alla Juventus. Ma non solo, perchè il bomber spagnolo traccia anche un bilancio entusiastico dell’avventura italiana.Dalle colonne di ‘As’, l’ex Athletic…

Dalla corsa Scudetto alla marcia verso la finale di Europa League, Fernando Llorente è un ‘mix’ di stimoli per un ultimo scorcio di stagione che potrebbe regalare enormi gioie alla Juventus. Ma non solo, perchè il bomber spagnolo traccia anche un bilancio entusiastico dell’avventura italiana.

Dalle colonne di ‘As’, l’ex Athletic Bilbao rassicura i tifosi: “L’Europa League con la finale nel nostro stadio ci dà una grandissima motivazione. Ci spinge a cercare di vincere un titolo europeo. E’ un’opportunità molto buona. Chiaro, pensavamo alla Champions, però ora siamo qui al clou dell’Europa League e manca poco per raggiungere la finale. Ripeto, è un’opportunità incredibile per aggiudicarsi un titolo continentale, che qui manca da molti anni. Sarebbe una cosa grandissima aggiudicarsi l’Europa League”.

 

 

L’essere approdato alla Juventus, non fa stare nella pelle Llorente: “Ho avuto la fortuna di poter venire alla Juve, che per me era un sogno. La città è bella, però è sicuro che tornerò a vivere in Spagna. Ma non chiudo le porte a nulla. Questa esperienza è molto positiva per me, sia professionalmente sia umanamente. Le cose vanno bene e devo solo continuare a lavorare duro in questo finale di stagione, vista la possibilità di vincere due titoli. E’ il nostro obiettivo. La fiducia è stata la chiave”

“E poi la Juve è la Juve – prosegue il ‘Re Leone’ – una squadra molto grande, storica. All’inizio mi ha impressionato stare nello spogliatoio con Pirlo e Buffon, che hanno vinto tutto. Ma è stato facile inserirsi, più di quanto si possa immaginare. E con un po’ di pazienza… Vincendo qui posso crescere ancora come giocatore. Conte come Bielsa? Nel senso del lavoro, ma giorno dopo giorno è differente”.

Chiusura sul Mondiale, dove nella Spagna la concorrenza per Llorente è notevole: “Per me non sarà facile andare al Mondiale, appunto. Giocare con la selezione è realmente complicato, però nessuno di noi perde la speranza di porterci riuscire. Questa è la parte più importante della stagione e dipende da come giocheremo da qui al termine. Sono sicuro che Vicente Del Bosque deciderà per il meglio”.

Goal.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy