Conte: “Contro la Juve fanno tutti la partita della vita”

Conte: “Contro la Juve fanno tutti la partita della vita”

TORINO – Antonio Conte torna a parlare in conferenza stampa prima del match di domani contro l’Udinese. Predica chiarezza ma lascia molte ombre riguardanti il suo futuro che giudica poco rilevante. Arrivati a questo punto la stanchezza si fa sentire ma l’annata è stimolante: “Ho sempre detto che saremmo arrivati…

TORINO – Antonio Conte torna a parlare in conferenza stampa prima del match di domani contro l’Udinese. Predica chiarezza ma lascia molte ombre riguardanti il suo futuro che giudica poco rilevante. Arrivati a questo punto la stanchezza si fa sentire ma l’annata è stimolante: “Ho sempre detto che saremmo arrivati alla fine del campionato con un testa a testa con la Roma e ho avuto ragione. Le cose che sono state fatte sono state fatte in maniera ponderata, scientifica, proprio sapendo che saremmo arrivati alla fine con un testa a testa con la Roma per giocarci lo scudetto. Lo dicevo in passato in virtù anche delle scelte che ho fatto in campionato”.

 

Tanti impegni da portare avanti senza sosta: “Giocheremo domani sera e poi sabato e calcolando gli stage della nazionale, alla fine cambia nulla. Però questo era stato calcolato: è un’annata stressante dal punto di vista fisico e psicologico, ma è anche un momento esaltante visto che siamo in corsa sue due fronti. Questo ci deve dare la forza per fare un finale di stagione nella giusta maniera. Chi affronta la Juventus fa sempre la partita della vita”.

Unca preoccupazione è Vidal in sofferenza: “Ha questo ginocchio dolorante, vedrà a Udine poi valuteremo se schierarlo o meno”.

Poca chiarezza sul futuro:  “Il futuro mio è irrilevante. Dobbiamo concentrarci sul campo per cercare di conseguire il massimo. Il resto è irrelevante: non deve preoccupare me, né gli altri”.

Su Osvaldo: “Di Daniel non posso che parlarne bene perché si è messo a disposizione, si applica molto. E’ inevitabile che rispetto agli altri ha avuto meno tempo per capire certe cose, anche dal punto di vista fisico. Questo pesa: ha dato grande disponibilità, si è inserito molto bene nel gruppo e da qui alla fine ci darà una mano per raggiungere i nostri obiettivi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy