COMMENTO – FORTISSIMAMENTE JUVE: VINCE 2-1 GOL DI PIRLO E MARCHISIO, E’ SEMIFINALE

COMMENTO – FORTISSIMAMENTE JUVE: VINCE 2-1 GOL DI PIRLO E MARCHISIO, E’ SEMIFINALE

Fortissimamente Juve. La squadra bianconera conquista la qualificazione alle semifinali dell’Europa League battendo per due a uno il Lione. Decidono i gol di Pirlo, in avvio, e di Marchisio che trova una deviazione fortuita di Umtiti. La formazione di Conte lotta con le unghie e con i denti, combatte, dimostra…

Fortissimamente Juve. La squadra bianconera conquista la qualificazione alle semifinali dell’Europa League battendo per due a uno il Lione. Decidono i gol di Pirlo, in avvio, e di Marchisio che trova una deviazione fortuita di Umtiti.

 

La formazione di Conte lotta con le unghie e con i denti, combatte, dimostra anche di saper soffrire. E alla fine centra l’obiettivo più importante. La partita si mette subito in discesa: al 4’ Tevez conquista un calcio di punizione dal limite. L’esecuzione di Pirlo è magistrale, e si infila a fil di palo. I bianconeri continuano ad attaccare nonostante il vantaggio, Tevez ha sul destro la palla del raddoppio, ma la sua girata viene murata in angolo. Dall’altra parte i francesi reclamano per un fallo di mano in area di Bonucci: si continua a giocare. Al 18’ il Lione trova il pareggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo inesistente: quando Tolisso crossa, la palla – poi intercettata da Asamoah – è già uscita. Sul tiro dalla bandierina la difesa bianconera resta a guardare, Briand colpisce di testa trovando una traiettoria indecifrabile. Uno a uno. Nell’occasione c’è una spinta evidente del giocatore francese ai danni di Marchisio, ma l’arbitro convalida ugualmente. Al 23’ Bedimo trattiene Tevez all’interno dell’area di rigore: l’arbitro spagnolo lascia correre tra la proteste dei bianconeri. La squadra di Conte accusa il colpo, sbaglia molti appoggi a centrocampo, fatica a ripartire, la Juve non trova sbocchi sulle fasce laterali dove Isla e Asamoah non riescono ad alimentare la manovra offensiva con continuità. Il Lione trova coraggio, e al 29’ serve il miglior Buffon per respingere un violentissimo tiro dal limite di Gonalons. Nella ripresa la Juve torna a essere pericolosa con Asamoah: il cross viene allontanato all’ultimo istante. Un minuto dopo il ghanese ci prova ancora con una conclusione centrale dal limite che Lopes controlla senza troppi affanni. La Juve segna al 60’ con un gran colpo di testa di Tevez, ma l’arbitro annulla per una posizione di fuorigioco dell’attaccante argentino. L’Apache poco dopo sbaglia un appoggio innescando il contropiede francese: punizione dal limite per il Lione, Buffon compie un mezzo miracolo sulla punizione di Mvuemba. Poi il portierone smanaccia un cross swul secondo palo. Sull’angolo successivo la Juve riparte in contropiede trovando nuovamente il vantaggio: Marchisio calcia a rete dal limite trovando la deviazione determinante di Umtiti. Due a uno. La Juve a questo punto gestisce la partita: Conte toglie Vidal, non al meglio, e Tevez per inserire Pogba e Giovinco. Il fantasista accende la serata con alcuni spunti illuminanti, coi francesi che iniziano a quel punto la caccia all’uomo. Dopo sette anni una squadra italiana torna protagonista in Europa League, è la Juve di Conte che ora attende il sorteggio di domani a Nyon per conosce la prossima avversaria delle semifinali. (Juvenews.eu)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy