Morata priorità del calciomercato Juventus, Drogba è l’alternativa last minute

Morata priorità del calciomercato Juventus, Drogba è l’alternativa last minute

La Juventus ha scelto Alvaro Morata per rinforzare il proprio reparto offensivo ma, nel caso in cui il Real non dovesse abbassare le pretese, resta calda la pista Drogba.Il calciomercato della Juventus non decolla. La colpa? Della mancanza di pecunia, of course. Per acquistare i top player da Champions richiesti…

La Juventus ha scelto Alvaro Morata per rinforzare il proprio reparto offensivo ma, nel caso in cui il Real non dovesse abbassare le pretese, resta calda la pista Drogba.

Il calciomercato della Juventus non decolla. La colpa? Della mancanza di pecunia, of course. Per acquistare i top player da Champions richiesti dal tecnico Conte, infatti, servono parecchi milioni che, ad oggi, solo qualche cessione eccellente potrebbe assicurare.

Peccato però che le uniche offerte concrete arrivate sul tavolo bianconero riguardino solo Vidal e Pogba, ritenuti incedibili dallo stesso allenatore. A salutare la Juventus, infatti, dovrebbe essere uno tra Llorente e Bonucci, giocatori per la cui cessione Conte non ha posto un veto assoluto.

Sempre che a Torino sbarchi ad esempio quell’Alvaro Morata ormai in cima alla lista delle preferenze di Madama. Il Real Madrid, però, dal canto suo non pare avere intenzione di scendere troppo dalla richiesta di ventisei milioni con clausola di riacquisto. A fronte di un’offerta tra i quindici e i venti milioni di euro.

Nel caso in cui l’assalto al giovane attaccante spagnolo non dovesse andare a buon fine, secondo quanto riportato da ‘Tuttosport’, la Juventus potrebbe tornare alla carica con l’esperto Drogba. L’agente dell’ivoriano, anche negli ultimi giorni, ha spesso strizzato l’occhio ai bianconeri.

La richiesta di un biennale, però, spaventa Madama che preferirebbe far firmare al giocatore un contratto di soli dodici mesi che non superi i tre milioni netti di ingaggio. Possibile che, alla fine, l’accordo venga trovato a metà strada: biennale sì dunque, ma da quattro milioni complessivi. D’altronde, si sa, quando manca il denaro spesso bisogna aguzzare l’ingegno. I casi Llorente e Pogba, in fondo, stanno lì a dimostrarlo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy