TUTTOSPORT – Un big per ruolo: da Mandzukic in giù

TUTTOSPORT – Un big per ruolo: da Mandzukic in giù

TORINO – […] Se si vuole essere competitivi sia in campionato sia in Coppa (Champions o persino, come si sta vedendo in questi giorni, Europa League che sia) occorre intervenire in questo duplice senso: non basta avere uno squadrone, ne servono praticamente due, grossomodo equiparabili in termini di competitività. Nello…

TORINO – […] Se si vuole essere competitivi sia in campionato sia in Coppa (Champions o persino, come si sta vedendo in questi giorni, Europa League che sia) occorre intervenire in questo duplice senso: non basta avere uno squadrone, ne servono praticamente due, grossomodo equiparabili in termini di competitività. Nello specifico, la Juventus medita di mettere a segno un grande colpo per ciascun reparto della rosa: difesa, centrocampo e attacco. 

 

 



DIFESA 
– Le ultime vicissitudini che hanno coinvolto Giorgio Chiellini, Andrea Barzagli e Leonardo Bonucci hanno una volta di più sottolineato l’importanza di poter disporre di “seconde linee” di spessore. Tra i papabili, spicca il parmense Gabriel Paletta, che si sta mettendo in mostra anche in Nazionale. In alternativa piace Andrea Ranocchia e non sono da escludere le piste che possono portare al doriano Shkodran Mustafi o al granata Matteo Darmian, anche se il grande sogno ( e costoso: da 20 milioni) sarebbe Mats Hummels del Borussia Dortmund.

CENTROCAMPO 
– Per ciò che concerne la mediana sono due le strade che la Juventus può percorrere, e peraltro l’una non esclude l’altra. Si cerca un erede di Andrea Pirlo: un Verratti, per intendersi. E in questo senso la soluzione più low cost può essere l’atalantino Daniele Baselli (praticamente già bloccato). L’operazione Baselli è tuttavia prettamente in ottica futura, così se spuntasse la possibilità di arrivare a un regista già formato, Marotta la valuterebbe attentamente. La seconda strada è più “decentrata” e può portare ad un esterno offensivo – impiegabile sia sulla linea del centrocampo sia in posizione più avanzata – quale ad esempio Nani, del Manchester United. 

ATTACCO – Infine il reparto offensivo, prossimo ad una piccola grande rivoluzione. Via Mirko Vucinic, via Fabio Quagliarella, Sebastian Giovinco in bilico e Pablo Daniel Osvaldo da valutare (valutare anche in termini economici si intende, visto che al momento il suo riscatto è fissato a 18 milioni di euro). Ebbene, la Juve medita di portare a Torino un altro campione assoluto, come Fernando Llorente e Carlos Tevez. Si tratta di Mario Mandzukic.

(Tuttosport.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy