SOGNO – Di Massimo: “Io alla Juve? Ma sono su scherzi a parte…!?”

SOGNO – Di Massimo: “Io alla Juve? Ma sono su scherzi a parte…!?”

SOGNO – Di Massimo: “Io alla Juve? Ma sono su scherzi a parte…!?”

SOGNO – E’ l’uomo del momento, o meglio il ragazzo del momento. Alessio Di Massimo, attaccante dell’Avezzano e in procinto di passare alla Juventus ha parlato ai microfoni di Tuttosport: “Ma sono su scherzi a parte? – è stata questa la risposta del giocatore quando il suo procuratore gli aveva cinguettato dell’ interessamento della Juventus per lui – dormo sereno, ma è impossibile non pensarci. Spero di non svegliarmi da questo sogno, ma finchè non saro’ a Vinovo e avro’ firmato, non ci credero’ mai fino in fondo. Ho parlato con un osservatore bianconero. Non ho paura e sono tanto curioso, dell’ambiente, dello spogliatoio.

A Buffon avrei sognato anche di portargli solamente la borsa e invece ora se ci penso…Mi incuriosisce molto Pogba, un mix di tecnica e potenza. Per caratteristiche invece io studio El Shaarawy. Da piccolo tifavo Milan, ma mio padre è juventino e mi ha chiamato Alessio per Tacchinardi. I soldi? Arrivare a questi livelli non ha prezzo…”.
__________________________________________________________________________________

Resta collegato tutto il giorno con Juvenews.eu. A partire da metà mattinata, tutte le news di Rassegna Stampa e non solo. Leggi tutti i quotidiani in chiave bianconera con un semplice clic. A tua disposizione La Gazzetta dello Sport e naturalmente Tuttosport. Juvenews.eu ti aspetta inoltre con la sua diretta live, le voci del pre e post partita e il commento in occasione di ogni gara ufficiale e amichevole della nostra Juventus. Vivi le partite della Vecchia Signora, condividi i nostri articoli, fai girare la voce, inserisci la tua mail e commenta gli articoli. Accendi la tua passione bianconera con Juvenews.eu e visita la nostra pagina facebook: https://www.facebook.com/Juvenews.eu.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy