Non solo Pogba. In Francia confermano: PSG su Tevez

Non solo Pogba. In Francia confermano: PSG su Tevez

Carlos Tevez nel mirino del Paris Saint Germain. Lo scrive oggi in Francia Le Parisien, spiegando che, dopo aver detto no al PSG tre anni fa, oggi l’Apache potrebbe accettare le lunsinghe del club parigino, a fronte di un’offerta di 15 milioni di euro da parte del club campione di…

Carlos Tevez nel mirino del Paris Saint Germain. Lo scrive oggi in Francia Le Parisien, spiegando che, dopo aver detto no al PSG tre anni fa, oggi l’Apache potrebbe accettare le lunsinghe del club parigino, a fronte di un’offerta di 15 milioni di euro da parte del club campione di Francia alla Juventus. 

NIENTE PSG, SOLO JUVE O BOCA – A quanto risulta a Calciomercato.com, le possibilità che Tevez lasci la Juventus per il Paris Saint Germain sono pari a zero. Il futuro del 31enne attaccante argentino è legato solo a due squadre, a due possibilità: la Juventus e il Boca Juniors. Come abbiamo scritto nell’esclusiva pubblicata il 24 marzo, Tevez ha già trovato un accordo con il Boca per tornare, a partire del 1° luglio di quest’anno, nel club che lo ha lanciato nel grande calcio. Ovviamente resta da convincere la Juventus, che ha sotto contratto l’Apache fino al 30 giugno del 2016 e che non vorrebbe perderlo un anno prima. Molto, ovviamente, dipende dalle alternative che la società bianconera riuscirà a trovare sul mercato: se Marotta e Paratici riuscissero a portare a Torino uno fra Edinson Cavani e Radamel Falcao, potrebbero lasciar partire Tevez più a cuor leggero. Altrimenti, in mancanza di sostituti all’altezza, i campioni d’Italia faranno di tutto per trattenere l’attuale numero 10 per un’altra stagione, magari proponendogli anche un prolungamento del contratto.

 

L’ERRORE DI LE PARISIEN – Boca Juniors o Juventus dunque nel futuro di Tevez. E niente PSG. La notizia di Le Parisien, fra l’altro, è argomentata anche da una motivazione che lascia il tempo che trova. Fra i motivi per i quali il club francese vorrebbe Tevez, c’è anche il fatto che quest’ultimo non viene più convocato in nazionale, e ha quindi meno impegni rispetto ad altri grandi attaccanti del calcio internazionale (oltre a costare meno, ad esempio, rispetto a un Luis Suarez o a un Sergio Aguero). “Il n’est plus convoqué en sélection, ce qui allège son calendrier personnel”, scrive Le Parisien. Che, forse, dovrebbe andare a rileggere le ultime convocazioni di Gerardo Martino, ct della Seleccion. (calciomercato.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy