Napoli, fatta per Gabbiadini: accordo raggiunto con Juventus e Sampdoria

Napoli, fatta per Gabbiadini: accordo raggiunto con Juventus e Sampdoria

Aurelio De Laurentiis, Riccardo Bigon e Silvio Pagliari. Presidente del Napoli, direttore sportivo dei partenopei e procuratore di Manolo Gabbiadini. Summit andato in scena nella giornata di ieri presso gli uffici capitolini del massimo esponente azzurro, incontro positivo e che ha sancito sostanzialmente un’intesa di massima. Fumata bianca dietro l’angolo.…

Aurelio De Laurentiis, Riccardo Bigon e Silvio Pagliari. Presidente del Napoli, direttore sportivo dei partenopei e procuratore di Manolo Gabbiadini. Summit andato in scena nella giornata di ieri presso gli uffici capitolini del massimo esponente azzurro, incontro positivo e che ha sancito sostanzialmente un’intesa di massima. Fumata bianca dietro l’angolo. Restano da definire alcuni aspetti contrattuali, ad esempio la questione relativa ai diritti d’immagine, ma complessivamente la strada intrapresa è quella giusta.

Il grosso dell’operazione è stato fatto. Il Napoli s’è mosso per gradi, mettendo d’accordo JuventusSampdoria – club che detengono attualmente la compartecipazione dell’attaccante lombardo – formulando un’offerta ufficiale di circa 13 milioni, cifra che ha strappato il consenso di entrambe le società, pronte a ricavare una liquidità interessante, probabilmente, da reinvestire immediatamente nella finestra invernale.

L’affare convince tutti. La Vecchia Signora, dopo aver analizzato attentamente il percorso di crescita dell’ex orobico, ha deciso di archiviare la faccenda senza grandi sentimentalismi. Il parco centravanti in casa bianconera è già folto, nelle intenzioni torinesi potrebbe aggiungersi presto anche Andrej Kramaric del Rijeka (da battere la concorrenza del Leicester, inseritosi nella corsa all’attaccante croato), quasi utopistico pensare di affermarsi con una concorrenza così spietata.

Discorso differente per la Sampdoria, pronta a salutare un pezzo pregiato, rimasto a Genova per far felice Sinisa Mihajlovic. E forse, questa mossa, non si sarebbe dovuta concretizzare. Gabbiadini a 23 anni annusa la grande occasione, sbarcare in un club blasonato è sempre stato il suo obiettivo principale negli ultimi tempi e ora, grazie alla convinta offensiva azzurra, ha deciso di prendere il treno senza pensarci un secondo.

 

Napoli potrebbe seriamente valorizzare le qualità di un talento pronto a consacrarsi definitivamente, Rafa Benitez ama i calciatori dotati tecnicamente e con il ragazzo di Calcinate, indubbiamente, potrà sbizzarrirsi.
 
Gabbiadini in Liguria ha imparato a sacrificarsi per i compagni, prendendo confidenza con il ruolo di esterno nel tridente d’attacco, mettendo al servizio dei blucerchiati le sue importanti caratteristiche. Le stesse che hanno favorito, di riflesso, le esplosioni di Eder e Stefano Okaka.

Il tecnico serbo, linea già intrapresa proprio contro il Napoli nell’ultimo turno di campionato, dovrà riorganizzare l’assetto tattico; inserendo più sostanza e meno qualità. A meno che, scenario da non sottovalutare, patron Massimo Ferraro non decida di sostituire il lombardo con un altro profilo di spessore. Si vedrà. L’attualità, per ora, recita solamente un’operazione ben avviata e prossima, ovviamente in attesa dell’apertura ufficiale della finestra invernale, alla chiusura.
 
Juventus, Sampdoria e Napoli sfrutteranno il mese di dicembre per definire gli ultimi dettagli. Il triangolo s’è mosso con grande anticipo ed è riuscito, senza grossi problemi, ad impostare rapidamente il tutto. E, intanto, il pubblico partenopeo si appresta ad accogliere con grande calore un colpo importante. L’ennesimo della gestione De Laurentiis.

 

Goal.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy