Il Barca si sbilancia, la Juve declina. Marotta: “Ci hanno offerto 80 milioni, ma noi non vendiamo Pogba”

Il Barca si sbilancia, la Juve declina. Marotta: “Ci hanno offerto 80 milioni, ma noi non vendiamo Pogba”

TORINO – (leggo.it) «Il Barcellona ci ha offerto 80 milioni, ma noi non vendiamo Pogba», trancia l’ad Marotta. Si è concluso con una fumata grigia se non nera il Pogba-day, il vertice tra Juve e Barça di ieri in un ristorante milanese. L’enfant prodige non è in vendita. O non…

TORINO – (leggo.it) «Il Barcellona ci ha offerto 80 milioni, ma noi non vendiamo Pogba», trancia l’ad Marotta. Si è concluso con una fumata grigia se non nera il Pogba-day, il vertice tra Juve e Barça di ieri in un ristorante milanese. L’enfant prodige non è in vendita. O non lo è per “soli” 80 milioni. Nessun accordo ma grandi sorrisi, strette di mano, foto-ricordo e la volontà di riprovarci nel 2016, quando cadranno i noti vincoli imposti dalla Fifa al mercato dei catalani. I dirigenti blaugrana Braida e Soler hanno ufficializzato ai loro colleghi bianconeri Marotta e Paratici la proposta di 80 milioni di euro per avere il cartellino del prodigio francese nel luglio 2016. 

 

I tetra-campioni d’Italia hanno ribadito la loro volontà di trattenere Pogba per (almeno) un’altra stagione e di non prestare troppa attenzione alle altre offerte. Su tutte quella del Manchester City, pronto a pareggiare o addirittura a superare la proposta economica del Barcellona, qust’ultima la destinazione preferita dal “Polpo”, testimonial delle nuove maglie bianconere griffate Adidas. Durante il summit è uscito anche il nome del trequartista Gerson, giovane talento del Fluminense conteso dai due club protagonisti dell’ultima finale di Champions League. 

A proposito del fantasista, sarà difficile accontentare Allegri: Chelsea e Real Madrid non vogliono cedere Oscar e Isco. I piani alternativi costringono la Juve a ingaggiare un derby d’Italia con l’Inter per Jovetic e Cuadrado. Si tratta a oltranza, ora che a Milano ci sono Ramadani e Lucci, gli agenti dei due ex viola che vogliono rientrare in Italia. I nerazzurri, va detto, sono in netto vantaggio, ma i bianconeri hanno due carte per tentare il sorpasso: il pass per la Champions League e una gloriosa maglia numero 10 da assegnare. 

 

Intanto, mentre il Napoli ha incassato il “no” della Juve per Rugani, prosegue il pressing di Southampton ed Everton per Ogbonna. In uscita c’è anche Storari, più vicino alla Fiorentina che al Cagliari, mentre Marrone e Cerri, quest’ultimo in arrivo dal discount Parma, dovrebbero andare al Carpi.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy