MERCATO – Witsel vicino al Milan. La Juve era ad un passo!

MERCATO – Witsel vicino al Milan. La Juve era ad un passo!

La Juve è stata molto vicina a Witsel, ma oggi, sono i vertici dello Zenit a raccontare la verità-.

Witsel,Zenit,Juve,Milan
TORINO – Il mercato è terminato da qualche giorni ma ha portato con sè  molte scorie. La delusione della Juve per non essere riuscita a centrare alcuni obiettivi importanti, come quello che sarebbe stato il grande colpo Witsel. Ma oggi, a distanza di giorni, sono i vertici dello Zenit a non aver mandato giù alcune questioni e a masticare ancora amaro: “La trattativa Witsel? Milan e Juventus si sono fatte vive con noi solo alla fine, forse prima avevano contattato l’agente a nostra insaputa“. L’accusa è chiara e porta la firma di Maxim Mitrofanov, dg dello Zenit San Pietroburgo, che a mercato chiuso ripercorre le vicende legate al centrocampista belga, obiettivo sfumato sia dei rossoneri che dei campioni d’Italia. “Ci hanno contattato quando ormai era troppo tardi, fino ad allora non avevano fatto proposte concrete”. “Hanno negoziato i nostri giocatori senza il nostro consenso. Potremmo scrivere una lettera alla Uefa: Juventus o Milan o qualche altra società rischierebbero di essere sospese per un paio d’anni”. D’altronde si sa, senza il via libera della società non è consentito trattare con i procuratori: “Per il trasferimento di Witsel ci devono essere le condizioni ottimali anche per noi. Il suo futuro? O prolunga o se ne va, ma alle nostre condizioni”.
MILAN IN POLE – Secondo Tuttosport, nei prossimi mesi il Milan potrebbe riallacciare i contatti con lo Zenit per  Axel Witsel, quando entrerà operativo pure Bee Taechaubol. Il mercato estivo rossonero, infatti, è stato interamente finanziato da Fininvest, in tal senso quindi è facile pensare che il broker thailandese possa presentarsi a gennaio con un grande colpo
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy