Mercato, Wanda Nara: “Incontro Paratici-Ausilio, 50 milioni per Icardi”

Mercato, Wanda Nara: “Incontro Paratici-Ausilio, 50 milioni per Icardi”

La moglie del centravanti nerazzurro ha scatenato una polemica sul futuro dell’ex Samp

Icardi

TORINO – Torna a parlare ancora Wanda Nara e le sue parole, riprese dal Corriere della Sera, confermano un principio di trattativa tra Juve e Inter per Icardi: “La settimana scorsa il direttore sportivo della Juve Paratici si è incontrato con Ausilio e ha chiesto Icardi, offrendo cifre importanti, più di 50 milioni. Poi dicono che non è vero, ma è così, io le bugie non le dico. Mauro vuole restare e anch’io voglio rimanere a Milano. Mi stanno facendo passare per una mercenaria, non lo sono. Devono dire la verità, non dichiarare che Icardi è incedibile se poi parlano con le altre squadre. Ho chiesto il rinnovo perché è una promessa che mi era stata fatta la passata stagione. Mi era stato detto dal direttore sportivo Ausilio e dall’allora direttore generale Fassone che ci saremmo rivisti per adeguare l’ingaggio che non è in linea con il valore di Mauro, né in linea con altri stipendi dello spogliatoio. L’anno scorso mi avevano detto che non c’erano abbastanza risorse e abbiamo accettato le condizioni, però i patti si rispettano. Abbiamo fatto la cessione dei diritti di immagine del 50%, tenuto una base di stipendio o bassa e non c’è clausola rescissoria. Mi fanno passare come una procuratrice pazza. Di offerte ce ne sono tante, ma non è il mio mestiere trattare con i club. Parlo solo del contratto di Mauro, quello è il mio ruolo, non fare le trattative. Ma so che Atletico Madrid, Tottenham e Arsenal si sono fatte avanti. Ora ci sono pure Roma e Napoli. Mauro vuole rimanere perché è innamorato dell’Inter e vorrei non che lo vendessero ma che gli allungassero il contratto di un anno. Restare a Milano è una comodità per i figli e per me, tanto più ora che aspetto un altro bambino. Sono incinta di due mesi, figuratevi se voglio traslocare in un altro posto, spostare la famiglia e quattro figli. Però sia io che Mauro abbiamo grande rispetto per i soldi. Non veniamo da famiglie povere, ma neanche ricche, sappiamo l’importanza e il peso del denaro. Parlerò con la proprietà cinese non appena ne avrò la possibilità. Loro non vogliono cedere Icardi. E’ un simbolo, la faccia dell’Inter. È come Pogba per la Juve. Perché non vogliono riconoscergli quel che gli avevano promesso? Le parole valgono più di un contratto. Ci vuole chiarezza e il rispetto per me e per le promesse che gli sono state fatte. I tifosi non sono stupidi e io non sono una pazza che se ne esce con una cosa così, per un capriccio. Se Mauro vale 50-60 milioni allora vale più dello stipendio che ha. Le promesse si onorano”. Intanto c’è l’offerta shock dalla Cina per 40 milioni: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy