MERCATO – Tra recompra e restare, il futuro è nelle mani di Morata

MERCATO – Tra recompra e restare, il futuro è nelle mani di Morata

Il diritto di recompra è, come ha detto anche Marotta, una spada di damocle per la quale la Juve non può far nulla, se non affidarsi alla volontà di Morata

Morata

TORINO – Il futuro di Alvaro Morata alla Juve è appeso a un filo sottilissimo che la prossima estate potrebbe definitivamente rompersi. Il diritto di recompra è, come ha detto anche Marotta, una spada di damocle per la quale la Juve non può far nulla, se non affidarsi alla volontà di Morata. Sarà proprio il centravanti spagnolo a dire l’ultima parola, decidendo così dove giocherà il prossimo anno.

RE..COMPRA – La clausola da 30 milioni presente sul contratto di Morata è una vera e propria occasione di mercato per il Real, che così si ritroverebbe una pepita d’oro da almeno 50 milioni tra le mani. Starà poi alle Merengues decidere se puntare con forza su Morata o se preferiscono fare cassa con il canterano, visto che in Inghilterra sono pronti a fare follie per lo spagnolo, Wenger su tutti.

RE..STARE – Non solo addio, c’è anche la possibilità che Alvaro Morata decida di rimanere a lungo alla Juventus. In questo caso i bianconeri però dovranno dare delle garanzie allo spagnolo, che difficilmente vorrà rimanere per fare la riserva come fatto per quasi tutta la stagione. La Juve comunque si sta cautelando e sta vagliando il mercato degli attaccanti per trovare un sostituto all’altezza di Morata, anche se la speranza di Marotta e Paratici è quella di avere ancora a lungo a Torino il centravanti spagnolo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy