MERCATO – Juventus a Parigi per Cavani. Domani previsto incontro con il giocatore

MERCATO – Juventus a Parigi per Cavani. Domani previsto incontro con il giocatore

Missione parigina per i dirigenti bianconeri, nel mirino c’è Edinson Cavani. Sull’uruguaiano sono quotidiani gli aggiornamenti, sempre diversi e sempre ricchi di novità. In estate potrebbe lasciare Parigi, c’è chi dice invece che qualora partisse Ibrahimovic il ruolo di punta centrale spetterebbe a lui e di conseguenza la partenza non…

Missione parigina per i dirigenti bianconeri, nel mirino c’è Edinson Cavani. Sull’uruguaiano sono quotidiani gli aggiornamenti, sempre diversi e sempre ricchi di novità. In estate potrebbe lasciare Parigi, c’è chi dice invece che qualora partisse Ibrahimovic il ruolo di punta centrale spetterebbe a lui e di conseguenza la partenza non sarebbe più così scontata. E ancora. Un giorno filtrano notizie secondo cui sarebbe disposto a decurtarsi l’ingaggio, in un altro no. Senza tralasciare il Psg, il club di Al Khelaifi nella giornata di ieri ha fissato in 60 milioni la cifra giusta per privarsi del Matador ed ha in Pogba un obiettivo dichiarato per il mercato estivo.

 

In tutto questo c’è la Juventus, come riportaTuttosport, domani alcuni emissari della società voleranno a Parigi per cercare un accordo con entourage e giocatore, lo stipendio dell’uruguaiano è di 10 milioni di euro, i bianconeri gli offrirebbero un quadriennale da 7-8 milioni l’anno. Oltre a Cavani nell’agenda di Marotta e Paratici figurano anche i nomi di Van Persie e Falcao.

 

Di disturbo più che un reale interessamento l’azione di Marotta su Icardi dopo il tentativo in extremis dei nerazzurri di rilanciare su Dybala. L’argentino sta trattando il rinnovo con i nerazzurri, l’ad bianconero si è inserito con un’offerta migliore, sono circolate anche voci su Kovacic, il tutto però è destinato ad evaporare come una bolla di sapone. tuttojuve.com

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy