MERCATO – Ultim’ora Gotze: aggiornamenti

MERCATO – Ultim’ora Gotze: aggiornamenti

TORINO – ((tuttosport.com)Il concetto è lampante, ragionevole, apprezzabile, inconfutabile nella sua semplicità: certe cose si fanno bene, oppure non si fanno. Nello specifico: la maglia numero dieci la si dà… a un vero 10 (meglio se con lode), oppure non la si dà. […] AMBIZIONI – Dunque si capisce perché…

TORINO – ((tuttosport.com)Il concetto è lampante, ragionevole, apprezzabile, inconfutabile nella sua semplicità: certe cose si fanno bene, oppure non si fanno. Nello specifico: la maglia numero dieci la si dà… a un vero 10 (meglio se con lode), oppure non la si dà. […] 

AMBIZIONI – Dunque si capisce perché in casa Juve, pur senza fretta, si stia puntando molto, molto in alto. Andando a pescare da una lista di papabili i cui “iscritti” sono tanto ambiziosi quanto impervia è la strada per raggiungerli. Un nome su tutti, imposto prepotentemente nelle cronache di questi ultimi giorni, è quello di Mario Gotze. Bene inteso, trattasi di sogno, più che di vero e proprio obiettivo. Ma ciò non toglie che un sondaggino – non foss’altro che a scopo conoscitivo e d’aggiornamento professionale – sia stato fatto da emissari bianconeri. Vien da sé che il responso di tale sondaggio non prefiguri esattamente una passeggiata di salute giacché il campione del mondo tedesco percepisce oltre 7 milioni di euro a stagione d’ingaggio e il suo cartellino è valutato sopra quota 40 milioni (nel 2013 il Bayern Monaco ne spese 37 per acquistarlo dal Borussia Dortmund).

 

Al momento, però, il giocatore è in rotta con il suo club di appartenenza, al punto che il suo procuratore è sbottato pubblicamente: «Guardiola ha distrutto Gotze – ha spiegato Struth -. Mario non sente la fiducia dell’allenatore, gioca solo le partite facili e sono sorpreso che nessuno al Bayern lo difenda. Mi ha molto sorpreso vedere che Guardiola non lo ha fatto giocare in partite importanti, come la semifinale della Coppa di Germania e di Champions». Vien da sé che partendo da un tale contesto, una Juventus che offra lo status di uomo immagine e la maglia numero 10 possa rappresentare una opzione su cui riflettere. Anche se ovviamente la concorrenza di Chelsea, Manchester United e Arsenal non è elemento trascurabile se mai la Juventus dovesse decidere di trasformare riflessioni in ragionamenti concreti.

ALTERNATIVE – Gli altri nomi caldi – e che scaldano umori, animi, fantasie – sono quelli già noti e assodati di Oscar del Chelsea, Isco del Real Madrid, Nicolas Gaitan del Benfica e – altra mission quasi impossible – Kevin De Bruyne del Wolfsburg. Tutti campioni di indiscusse qualità, di giovane età, di prospettiva e di appeal sui tifosi. 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy