MERCATO – Dalla Germania: “Ancelotti boccia Gotze, andrà via a giugno”

MERCATO – Dalla Germania: “Ancelotti boccia Gotze, andrà via a giugno”

I dirigenti del Bayern avrebbero comunicato a Gotze che non gli verrà offerto un nuovo contratto, che scadrà nel giugno del 2017

Gotze

TORINO – L’addio di Guardiola e l’arrivo di Carlo Ancelotti sembrava potesse aprire qualche spiraglio per un futuro al Bayern per Mario Gotze. Secondo quanto riportato dai media tedeschi non sarà così, perché il tecnico italiano non vuole puntare sull’uomo che ha deciso la finale mondiale del 2014. I dirigenti del Bayern avrebbero dunque comunicato a Gotze che non gli verrà offerto un nuovo contratto, che scadrà nel giugno del 2017. Il tedesco è stato quindi autorizzato a trattare con altre squadre, che dovranno poi presentarsi con un assegno da almeno 35 milioni di euro per strapparlo al Bayern

CONTRATTO IN SCADENZA – La notizia migliore per la Juve è proprio la durata del contratto di Gotze, in scadenza tra poco più di un anno. Questo costringerà i bavaresi a cedere il tedesco nel prossimo mercato senza poter chiedere una cifra astronomica, visto il rischio di perderlo a parametro zero l’anno successivo. Marotta e Paratici stanno lavorando anche su altre piste, con il direttore sportivo che ha allacciato i primi contatti sia con Cavani che con Oscar, ma dopo questa notizia il nome di Gotze torna prepotentemente in cima alla lista degli obiettivi della Juve.

CONCORRENZA BRITISH – Il problema per la Juve sta, come sempre, nelle squadre inglesi che a giugno daranno battaglia per Gotze. Liverpool e Manchester United infatti sono molto interessate al tedesco, con Jurgen Klopp che vorrebbe allenarlo nuovamente dopo la meravigliosa esperienza di Dortmund. Mourinho invece pensa che Gotze sia il giocatore ideale da cui far ripartire il progetto United, naufragato con Louis Van Gaal. Dopo essersi sfidate ieri in Europa League, con la vittoria schiacciante del Liverpool sul Manchester United, a giugno potrebbe ripetersi una sfida tra le due ex “regine” d’Inghilterra, che in questo momento sono delle semplici “nobili decadute”. E la Juve? I bianconeri rimarranno alla finestra, forti della partecipazione in Champions League e di una vetrina che sarà sicuramente migliore rispetto a quella di Liverpool e United, in attesa della risposta di Mario Gotze, ormai destinato a dire addio alla Germania.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy