MERCATO – Cavani: “Darò il massimo fino a giugno. Prima o poi cambieranno le cose”

MERCATO – Cavani: “Darò il massimo fino a giugno. Prima o poi cambieranno le cose”

Se Ibrahimovic rinnova con il PSG, Cavani dirà addio al club parigino

TORINO –  Edinson Cavani è scontento al Paris Saint-Germain e questo non è di certo un segreto. L’uruguaiano si sente una prima punta, ma deve giocare sulla fascia per la presenza al centro dell’attacco di Zlatan Ibrahimovic. Proprio dallo svedese dipende il suo futuro in quanto se l’ex bianconero rinnoverà il suo contratto, il Matador lascerà sicuramente Parigi, con la Juve in prima fila pronta a prenderlo.

CAMBIERANNO LE COSE – Alla tv messicana TDN, l’ex Napoli ha affidato le sue parole che sanno di addio: “Rispetto questo club, come tutti quelli in cui ho giocato. Fino al giorno in cui la indosserò, difenderò questa maglia. Quando sono arrivato mi sono dovuto adattare a una nuova posizione. Cerco di giocare il più possibile, è quello che mi piace fare. Proverò a finire la stagione nel migliore dei modi. Vedremo che succederà in futuro, arriverà il momento in cui cambieranno le cose.

IL SUO FUTURO – La Juventus è in prima fila per prendere il Matador, ma al momento ci sono altri tre club fortemente interessati a Cavani. Lo vuole l’Atletico Madrid e si sono inserite anche il Chelsea ed il Manchester United, che però prima devono risolvere la questione inerente a colui che sarà il loro nuovo allenatore. Per Beppe Marotta rappresenta il primo nome sulla lista se Morata dovesse tornare al Real Madrid. Non solo Cavani, comunque, le alternative per il futuro attacco juventino sono rappresentate da altri grandi nomi come Benzema e Gotze ad esempio. Oltre alla concorrenza però, c’è l’ostacolo economico per Cavani in quanto guadagna 10 milioni di euro ed è stato pagato 64 milioni tre anni fa dal PSG. Far quadrare i numeri è difficile, ma provare non costa nulla…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy