Kean, c’è il sì al rinnovo: ora ipotesi Ajax in prestito

Kean, c’è il sì al rinnovo: ora ipotesi Ajax in prestito

L’attaccante classe 2000 prolungherà il suo contratto fino al 2020, poi andrà a giocare e i Lancieri sono favoriti

TORINO – Niente caso Donnarumma anche per la Juve, Moise Kean rinnoverà il contratto con la Vecchia Signora fino al 30 giugno 2020. L’attaccante classe 2000, seguito anche lui da Mino Raiola, ha detto sì alla proposta della Juventus da circa 200 mila euro netti a stagione, bonus compresi. Un’offerta importante che ha spinto sia Raiola che Kean a dire sì, ma il suo futuro potrebbe essere lontano dal club bianconero. Anzi, con ogni probabilità sarà così la prossima stagione, ma solamente per andare in prestito a farsi le ossa e provare ad essere da subito protagonista nel calcio dei grandi. Dopo la firma sul nuovo contratto – secondo il Corriere dello Sport – Juventus e Raiola decideranno quale sarà la destinazione migliore per Moise Kean, con diverse piste sul tavolo.

 

Moise-Kean
Moise-Kean

 

Olanda o Italia?

 

Da un lato l’idea della Juve, dall’altra la volontà di Mino Raiola. Moise Kean piace praticamente a mezza Serie A, diverse squadre vorrebbero prenderlo in prestito e dare subito una chance nella massima serie al talento classe 2000 della Juventus, La squadra più interessata sembra essere il Verona, che vorrebbe mettere alle spalle di Giampaolo Pazzini un attaccante giovane in grado di dare un contributo importante. Anche il Crotone, che già a gennaio aveva richiesto il prestito di Moise Kean alla Juventus, potrebbe tornare alla carica per il classe 2000, ma a contrastare con la volontà di diversi club italiani ci sono le idee di Mino Raiola.

 

Moise-Kean
Moise-Kean

 

Il procuratore italo-olandese infatti non crede che in Italia si valorizzino i giovani, anzi che spesso vengano tenuti in panchina per paura che non siano ancora pronti. Verona, Crotone e le altre squadre interessate a Kean sicuramente lotteranno per non retrocedere e c’è il rischio che alla lunga verranno preferiti giocatori più esperti e navigati per raggiungere la salvezza. Per questo motivo Raiola preferirebbe una pista all’estero, l’idea sarebbe quella di portare Kean a giocare in Olanda, dove ha già chiesto informazioni l’Ajax per un eventuale prestito. La filosofia di calcio dei Lancieri potrebbe essere l’ideale per valorizzare Kean, basti vedere la quantità di giovani che escono dal settore giovanile del club olandese. Dall’attaccante classe 1997 Kasper Dolberg, titolare da due stagioni, ai giovani classe 1999 de Ligt e Kluivert, già protagonisti in prima squadra. Il prossimo talento a disposizione dell’Ajax sarà Moise Kean? È tutto, come sempre ormai, nelle mani di Mino Raiola…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy