Juventus, tris di cessioni. E tutte in attacco

Juventus, tris di cessioni. E tutte in attacco

MERCATO- Non è tempo per noi, cantava Ligabue. E probabilmente, in questo momento, potrebbero scaldare l’ugola pure Fabio Quagliarella, Pablo Daniel Osvaldo e Mirko Vucinic, tre calciatori che da parecchio tempo hanno le valigie in mano. C’è chi non le ha mai smesse, perché in prestito con diritto di riscatto,…

MERCATO– Non è tempo per noi, cantava Ligabue. E probabilmente, in questo momento, potrebbero scaldare l’ugola pure Fabio Quagliarella, Pablo Daniel Osvaldo e Mirko Vucinic, tre calciatori che da parecchio tempo hanno le valigie in mano. C’è chi non le ha mai smesse, perché in prestito con diritto di riscatto, come l’italoargentino. Arrivato dal Sunderland a gennaio, con un cartellino di 19 milioni in caso la Vecchia Signora lo volesse oltre giugno, non rimarrà certo a Vinovo. Le prestazioni – non fulminanti – e i gol (pochi, nessuno in campionato) hanno reso bene l’idea di un calciatore che, al momento, non è a livello di Fernando Llorente. O, forse, non si è ambientato come lo spagnolo, che ha avuto più tempo per calarsi nella parte, pur con qualche balbettio iniziale.
Quagliarella e Vucinic, invece, già a gennaio avrebbero potuto cambiare aria. L’ex Sampdoria è stato sul punto di andarsene, ma l’intenzione era – almeno per altri sei mesi – di giocarsi le proprie carte in bianconero.

 

Solo una presenza da titolare, in Coppa Italia, e poi il nulla cosmico, se non qualche subentro a una manciata di minuti dalla fine. Lascerà Torino e probabilmente finirà alla Lazio, andando a fare coppia con Djordjevic per sostituire Miro Klose, sempre più orientato nel rientrare in patria. Infine Mirko Vucinic, che probabilmente non doveva nemmeno rientrare in questa lista. Lo scambio con Guarin – con un’aggiunta di qualche milione di euro – era già pronto sul tavolo, ma Erick Thohir, con una mossa da vecchia volpe nonostante la giovanissima età da presidente, ha bloccato tutto. Intorno ai cinque milioni per Quagliarella, una decina per Vucinic, un risparmio sugli emolumenti di quindici all’anno. Insomma, con i soldi delle cessioni la Juventus andrebbe tranquillamente a coprire un’eventuale spesa per Alexis Sanchez. Ed è forse questo il piano per rinforzare, ulteriormente, l’attacco bianconero.

TMW

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy