Juventus-Neto: primi contatti in cerca dell’intesa finale

Juventus-Neto: primi contatti in cerca dell’intesa finale

Fallito lo scambio Giovinco-Neto, con il folletto torinese mai realmente interessato alla proposta dei viola, si accende l’accostamento tra il portiere brasiliano – separato in casa con la Fiorentina – e la Juventus, attratta dalla possibilità di tesserare a costo zero per la prossima stagione un portiere in forte crescita,…

Fallito lo scambio Giovinco-Neto, con il folletto torinese mai realmente interessato alla proposta dei viola, si accende l’accostamento tra il portiere brasiliano – separato in casa con la Fiorentina – e la Juventus, attratta dalla possibilità di tesserare a costo zero per la prossima stagione un portiere in forte crescita, corteggiato anche dal Liverpool.
 
In corso Galileo Ferraris ponderano l’offerta ufficiale da formulare all’entourage dell’estremo difensore gigliato, la scorsa settimana tra le parti c’è stato un primo vero contatto, imbastito per provare a sviluppare una fumata bianca. Il progetto sotto la Mole è chiaro: salutare a fine stagione Marco Storari (anche lui in scadenza di contratto) e accogliere Neto gratuitamente. Operazione puramente anagrafica, un 25enne per un 38enne, monte ingaggi pressoché invariato. E, nonostante non sia più di primo pelo, l’attuale vice Buffon continua ad avere mercato.

 

 

Il Cagliari, ad esempio, ha provato a sondare la pista prima di virare su Zeljko Brkic. Mentre il Bologna, alla ricerca di un numero 1 affidabile, gli affiderebbe i pali di un progetto ambizioso. La Fiorentina, invece, ha deciso di prendere Antonio Rosati dal Napoli dopo aver pensato al suo ex tesserato nella stagione 2008-2009. Insomma, Storari vanta molteplici estimatori e a giugno, con tanti saluti alla carta di identità, con facilità sposerà una nuova avventura professionale.
 
La Juventus viaggia all’insegna della massima cautela, in mano ha un usato garantito e, fino a quando non farà chiarezza sul fronte Neto, opererà su più fronti. Il brasiliano, dal punto di vista tecnico, in quel di Vinovo viene ritenuto all’altezza. E per questo motivo, pur non mettendo sul piatto cifre da capogiro, Marotta e soci hanno deciso di giocarsi le proprie carte, sfidando la concorrenza agguerrita del Liverpool. 

Al portiere verdeoro l’opportunità di trasferirsi a Torino piace, avrebbe accettato di buon grado anche un trasferimento immediato qualora si fosse sviluppato lo scambio con Giovinco, adesso tuttavia si ritrova a dover fare i conti con una dura realtà, mesi difficili trascorrere in un ambiente deluso dal suo comportamento. La strategia della Fiorentina è comprensibile, valorizzare i propri tesserati legati realmente al progetto, quindi spazio assoluto per Ciprian Tatarusanu. Per il sudamericano, insomma, non c’è più posto.
 
Neto si trova a dover prendere una decisione importante nel picco di maturità della sua carriera, a Firenze ha dimostrato di poter ambire a una carriera prestigiosa e ora, il grande salto, è alle porte. E la Juve continua a lavorare su questo fronte…(Goal.com)

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy