Juve-Samp / Marotta: “Parleremo col Real dopo la Champions, ma Morata vuole rimanere”

Juve-Samp / Marotta: “Parleremo col Real dopo la Champions, ma Morata vuole rimanere”

L’amministratore delegato bianconero ha parlato prima della sfida di oggi pomeriggio contro la sua ex squadra

TORINO – Prima dell’ultima partita stagionale contro la Sampdoria, l’Amministratore Delegato Beppe Marotta ha parlato ai microfoni di Premium Sport: “E’ una giornata particolare per noi, il coronamento di tanti sacrifici ed è giusto festeggiare davanti ai tifosi il nostro quinto Scudetto. I giocatori della Juventus vanno via solo se ci verrà chiesta la cessione, questo gruppo ha dimostrato di avere grandi qualità calcistiche ed umane, da parte nostra c’è la volontà di confermare tutti. Le dinamiche del calcio ci porteranno a cedere qualcuno, ma l’obiettivo sarà solamente quello di migliorare questa rosa. Non ho mai visto una squadra vincente che non ha alle spalle una società vincente, la squadra ha bisogno di avere punti di riferimento e noi con orgoglio pensiamo di essere un riferimento per i giocatori, loro non hanno nessun alibi e noi cerchiamo di supportare la loro attività quotidiana. Noi rispettiamo i diritti dei nostri calciatori e loro devono rispettare i loro doveri da giocatori. Credo che il campionato italiano fa vedere che vince la squadra migliore in assoluto come abbiamo dimostrato, c’è tempo per recuperare mentre in Champions ci si basa sull’incertezza. Le squadre più pericolose saranno sempre le stesse, quindi le milanesi oltre a Napoli e Roma, con la Fiorentina che lotta sempre per l’Europa. Per Morata, che è un nostro obiettivo importante, aspettiamo la finale di Champions perché l’esito della finale e del campionato spagnolo è decisivo per la stagione del Real, poi ne parleremo e comunque Morata ha espresso la volontà di continuare la sua crescita a Torino”

Intanto la Juve si prepara a dire addio a diversi giocatori: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy